Russia 2018. Il Mondiale che piace

0
9
calcio-mondiale -russia-2018-03-07
calcio-mondiale -Russia-2018

L’edizione in corso del torneo mondiale di calcio della Russia 2018, è già un successo. Il motivo? Il segreto della bellezza del calcio: nulla è scontato.

Roma, 3 luglio 2018 – Il Mondiale 2018 piace alla gente perché riserva sempre una sorpresa. E questo è il segreto del calcio. La piccola squadra che batte quella forte attira simpatia, fa audience e suscita l’interesse di tutti i tifosi di questo sport bellissimo, reso più brutto, a livello di campionati europei, dalle vittorie in serie delle solite note. Il PSG in Francia, la Juve in Italia, il Bayern in Germania, il Real Madrid e il Barcellona in Spagna. In Inghilterra ogni tanto si cambia (vedi il Leicester di qualche tempo fa) e anche per questo la Premier è il campionato più seguito del mondo. La monotonia e le vittorie scontate fanno male al calcio, perché annullano la passione dei tifosi. Per questo un Mondiale nel quale la Svezia e il Messico fanno fuori la Germania, la Russia elimina la Spagna e l’Uruguay manda a casa “presunzione-C.Ronaldo” è seguito con interesse in tutto il mondo e anche da noi. Pur in assenza dell’Italia, eliminata da quella Svezia che è tra le prime otto nazionali del mondo e che, prima degli azzurri, aveva fatto fuori l’Olanda nel girone di qualificazione e, dopo, ha eliminato la Germania nella prima fase della Coppa del Mondo. E i tedeschi non erano mai usciti subito dal torneo come gli è accaduto quest’anno.

Ora cosa accadrà nei quarti? Gli ottavi ci hanno detto che il Brasile è sempre il favorito numero uno, ma nei quarti se la dovrà vedere con la squadra che ha più classe di tutte: il Belgio, che negli ottavi ha battuto il Giappone solo all’ultimo minuto, ma che con quella rimonta (da 0-2 a 3-2) ha dimostrato di avere anche gli attributi, oltre alla classe. Quella che passa troverà sulla sua strada la vincente di Uruguay-Francia, un’altra partita da non perdere. La “Celeste” dell’immenso maestro Tabarez riuscirà a fermare i “galletti” guidati da Speedy Gonzalez M’Bappé? Nell’altro lato del tabellone Russia-Croazia è l’ottavo meno atteso. I pronostici sono tutti a favore dei croati di Modric, ma negli ottavi sono entrambe passate ai rigori e a questo punto tutto è possibile. Chi passa, in semifinale, se la vedrà con la vincente di Svezia-Inghilterra. Negli ottavi i nostri giustizieri svedesi hanno eliminato la Svizzera (1-0), mentre gli inglesi hanno vinto ai rigori contro la Colombia. Ben tre gare degli ottavi sono finite ai penalty. Segno dell’equilibrio che regna in Russia.

In attesa dell’inizio dei quarti il Mondiale ora si riposa per due giorni. Si ricomincerà così, con tutte le gare che saranno trasmesse in diretta su Canale 5:

venerdì 6 luglio, ore 16.00: Uruguay-Francia

venerdì 6 luglio, ore 20.00: Brasile-Belgio

sabato 7 luglio, ore 16.00: Svezia-

sabato 7 luglio, ore 20.00: Russia-Croazia