Uncategorized

Attendo

(Foto dal Web)

Attendo

Attendo,
nelle tue viscere
di sentire ardere il mio nome
sulle tue labbra,
quando esce quel turbine di sensi,
tra le parole di sempre.
Vedi nelle mie vene c’è
il dolce e l’amaro,
il sereno e la tempesta,
la notte che cala e il sole che nasce,
il fulmine che squarcia il cielo
sulla calma del mare
e tutto mi scorre dentro.
Al di la del ricordo
ci sono scritta,
in quest’anima che ti lascio,
accoglila in te,
fanne pane per la tua vita,
quando la solitudine si farà sentire.
Se sai come amarmi,
saprai come lasciarmi andare
quando m’allontano,
ma ti resto dentro,
come la marea che muove lontano
ma ritorna.
Ci sei tu nei miei giorni,
fra miscugli d’emozioni
che bruciano la pelle.
E proteggo questi sussulti di sogni,
affinché non svaniscano mai,
mentre aspetto che ritorni.

© GabriellaTomasino©diritti riservati©

Tags

Guarda anche

Close
Close