Una gita a ...

Una gita a … Norma

normaViaggio sui Monti Lepini alla scoperta delle antiche città romane e di un museo molto particolare.

Roma, 3 gennaio – Sarà che stiamo leggendo il secondo volume di “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi (molto bello, come il primo, ve lo consigliamo).

Sarà che da queste parti, per vari motivi, ci siamo finiti molto spesso negli ultimi tempi.

Fatto sta che stavolta la nostra attenzione è rivolta ai Monti Lepini, quelli che stanno sopra Latina e l’Agro Pontino, per capirci.

Dunque, in vista dell’ultimo giorno di queste feste di Natale, il 6 gennaio, vi invitiamo a farvi una bella gita a Norma, che su questi monti sorge alta, fiera e austera. Da lassù si gode un panorama mozzafiato su tutto l’Agro Pontino sottostante, con la splendida oasi di Ninfa che sorge proprio sotto di lei (e che sarà oggetto di un’altra gita), il canale Mussolini che taglia le ex paludi bonificate che si dipana dritto verso il mare e il Monte Circeo laggiù, in fondo a sinistra, che si erge con il suo profilo all’orizzonte. E quando il cielo è sereno e limpido si possono vedere perfino le isole pontine (Ponza, Ventotetene, Palmarola), tanto la vista spazia sull’infinito.

Norma, tra l’altro, è la moderna discendente di un’antica città latina, Norba, i cui resti si possono ammirare all’ingresso della cittadina attuale. Anzi, oggi, dal promontorio su cui sorgono, si lanciano gli amanti del parapendio, in un volo ad ali spiegate sull’Agro Pontino che, allo stesso tempo, entusiasma e mette i brividi, tanto che qui ci vengono amanti di questo sport da tutta Europa per praticarlo. I venti e il luogo si prestano come pochi altri.

A Norma, poi, sorge anche un Museo molto particolare: il Museo del Cioccolato. Tra i suoi padiglioni è possibile fare un viaggio a ritroso nel tempo fino nella storia di questo raffinato e buonissimo alimento che ci riporta fino ai Maya, nonché scoprire curiosità e lavorazioni che rendono il cioccolato buono ed appetibile. Ovviamente nel Museo c’è anche una sala dedicata allo shop per l’acquisto della produzione locale, visto che annessa ad esso c’è la famosa fabbrica del cioccolato di Norma (infowww.museodelcioccolato.com).

Buon viaggio a Norma, dunque. Vedrete che ne resterete entusiasti.

Back to top button