Tematiche etico-sociali

LA MADONNA PELLEGRINA DI FATIMA, A VILLA TIBERIA

 Roma.  Come è ormai tradizione, su richiesta del Comm. Antonio Foligno, Amministratore di Villa Tiberia e del prof. Vincenzo Marchi, Sovrintendente Sanitario, anche quest’anno nel mese mariano, la Casa di Cura romana in via Emilio Praga, 26, ha avuto il privilegio di ospitare  la statua della Madonna Pellegrina di Fatima.
Onori_militari_Madonna
(Comm.Foligno e Floridi all’arrivo della Madonna  - onori alla Madonna – la Madre di Dio nei reparti)

banda_finanzacelebrazione

Arrivata in elicottero, sabato 30 aprile, a Fonte Nuova di Roma, prima città del suo pellegrinaggio nelle varie Diocesi d’Italia, la Madonnina fatta secondo le indicazioni di Suor Lucia, fu offerta dal Vescovo di Leiria ed incoronata solennemente dall’Arcivescovo di Evora, il 13 maggio del 1947. A partire a questa data, la statua ha percorso, per diverse volte, il mondo intero portando con sé un messaggio di pace ed amore.

Al suo arrivo, nel vasto piazzale, la Sacra Figura è stata accolta dai pazienti, dal personale medico e dalle Autorità mentre il Comandante della Stazione di Roma-Talenti, Luogotenente Salvatore Veltri con due carabinieri, tutti in alta uniforme, prendevano posto ai suoi lati. La banda della Guardia di Finanza, schierata in formazione ridotta ma con la competenza che le si addice, intonava i primi inni sacri.

Dopo la preghiera di accoglienza, rivoltale da Monsignor Emilio Messina, cappellano di Villa Tiberia, l’icona è stata trasportata a braccio dal Comm. Foligno e dal dott. Claudio Floridi, responsabile del personale sanitario, facendo una prima visita ai reparti di degenza quindi, in processione, è stata accompagnata all’interno dell’ampio locale dell’accettazione, appositamente addobbato per la S. Messa.

Tante le personalità civili e militari presenti alla cerimonia tra cui il Procuratore Generale della Corte d’Appello di Roma, dr. Luigi Ciampoli e Signora, il dr. Gino Falleri, Vice Presidente della Stampa Romana dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio, il Sindaco di Fonte Nuova, dr. Graziano Di Buò, dr. On. Luzzi della Regione Lazio, dr. Antonio Tortora consigliere del Comune di Guidonia-Montecelio, dr. Roberto Borgheresi, Presidente del Consiglio del IV Municipio, dr. Walter Scognamiglio, Vice Presidente del IV Municipio, Dr. Alfredo Arista, Consigliere del IV Municipio, il campione mondiale di boxe, Nino Benvenuti, il Gen.D. Dr. Filippo Ritondale, Comandante Regionale Lazio della Guardia di Finanza, il Gen.B. Enrico Muzi della G.d.F., il Maresciallo Angelo Sgueglia , Comandante della Stazione Carabinieri di Mentana, nonché rappresentanti del mondo culturale, imprenditoriale e della stampa.

Nella sala-ricevimento, sotto la perfetta regia organizzativa del Comm. Foligno e Prof. Marchi, si sono svolti i riti religiosi devoti alla Vergine Maria, con preghiere, canti ed il rosario recitato da Monsignor Messina, unitamente a Padre Antonio Votta, a don Paolo Gilardi, Parroco della Chiesa di Gesù Maestro di Fonte Nuova e don Mario De Angelis parroco di Poggio Mirteto.

Alle 12.00 come da programma, iniziava la supplica alla Madonnapronunciata da S.E. Cardinale Comastri, Vicario Generale di Papa Benedetto XVI, alla presenza del Vescovo di Viterbo S.E. Vescovo Lino Fumagalli. A seguire, la Santa Messa officiata dal Cardinale, insieme agli altri Prelati. Una messa cantata e particolarmente toccante per l’omelia dedicata alla Madonna, come figura materna, proprio nella domenica dedicata alla “Festa della Mamma”, Lei, che è la “Mamma” di tutti i credenti e non.

Dopo la toccante celebrazione, tutti i fedeli presenti, silenziosamente in fila, hanno sfilato davanti alla Bianca Signora, circondata da una nuvola bianca di gladioli, rose e garofani , pregando per le proprie famiglie.

L’icona è rimasta per l’adorazione fino alle 16.00. Il Comm. Foligno ed il Luogotenente Veltri, quasi a voler sottolineare la devozione dell’Arma alla loro Santa Patrona, la “Virgo Fidelis”, l’hanno trasferita a braccio all’esterno, fino al mezzo di trasporto.

La folla, con sincera commozione ha fatto partire un lungo applauso ed ognuno, intimamente, ha espresso un sentimento di speranza per rivederla l’anno prossimo. 

 


{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close