Tematiche etico-sociali

L’ ignoto milite

Sonetto romano a ricordo del Milite Ignoto

L’ ignoto milite

Sonetto romano a ricordo del Milite Ignoto

Ce so racchiuse drento ar monumento
l’ ignote ossa de ‘n poro sordato,
che pe la Patria fu’ mortammazzato
in cima su’ tra er Piave e er Tajamento.

Fu’ scerto da na madre e fu’ inumato
a rappresenta’ tutti in quell’evento,
che procuro’ ner lutto e ner tormento
‘n amaro e aspro calice verzato.

Accadde che così tutto de ‘n botto
er Monno tutto, scese ‘n armi ‘n guera
che poi pe noi, fu’ er “Quinnicidiciotto”.

Urlava la mitraja fino a sera
e poi la morte fece ‘n gran fagotto,
de tanta gioventu’, che più nun c’era.

DEL DIRETTORE

Alman-milite-ignoto- Re e autorità-inginocchiate (foto web)
Alman-milite-ignoto- Re e autorità-inginocchiate (foto web)

Milite Ignoto – Il Re e le Autorità, inginocchiate…

Oggi, al massimo, si agita la manina….

Back to top button