Tematiche etico-sociali

Grazie ai ritardi dei pagamenti della P.A., le aziende fallite sono raddoppiate

Chiusura per fallimentoVenezia – Secondo quanto dichiarato da Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia, tra il 2008 ed il 2012 sono più che raddoppiati (+114%) i fallimenti delle imprese vittime dei ritardi o dei mancati pagamenti da parte dei committenti pubblici e privati.

Al 31.12.2011, il debito della Pubblica Amministrazione nei confronti delle imprese, secondo alcuni calcoli emersi da un’indagine campionaria presentata nel marzo scorso dalla Banca d’Italia in un’audizione parlamentare, che sommati a quelli dovuti alle imprese che operano nella sanità e dei servizi sociali dove, storicamente, si annidano i ritardi di pagamento più eclatanti, ammonterebbe a circa 120 miliardi.

Back to top button