Tematiche etico-sociali

Da domani parte lo sconto del 30% sulle multe del CdS pagate entro 5 giorni

MulteDa domani entra in vigore il decreto legge 69/2013, meglio noto come il decreto del “fare” con il quale viene sancita la possibilità di pagare entro 5 giorni  la multa e fruire dello sconto del 30% sull’importo dovuto.

L’innovazione certamente ridurrà l’attività burocratica in quanto, fruendo del 30% di sconto, viene a decadere la possibilità di ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace. Sulla data, i cinque giorni vengono conteggiati da quella della contestazione per il pagamento immediato (possibilità di pagare con carta di credito se gli agenti operanti sono in possesso di pos,   e qui è da ridere perché con la carenza di assegnazioni economiche, non si capisce come saranno approvvigionati dalla P.A.!)  o dalla notifica, anche se vengono avanzate varie ipotesi per i preavvisi di contestazione (tenuto conto che il preavviso non è accertabile che  venga ritirato dal contravventore e non gettato da qualcun altro) e pertanto vale la notifica come lo stesso per gli autovelox. Lo sconto ha valore  anche per la circolazione  con veicolo sprovvisto di assicurazione e si provveda ad assicurare il veicolo entro 15 giorni. Non sono invece ammessi gli sconti per le infrazioni  che comportano la sospensione della patente o la confisca del veicolo o quelle relative alle violazioni connesse all’abuso di alcool alla guida. Particolare attenzione, invece, bisogna porre nel calcolare al centesimo l’importo della sanzione prevista dal codice della strada e non anche sulle spese della notifica, in quanto non si può in alcun modo arrotondare l’importo ed in più, si perde lo sconto del 30% e anche il diritto al pagamento in misura ridotta . Inoltre, verranno addebitati anche i nuovi costi di notifica, con spese e interessi della classica cartella esattoriale.

Tags
Close