Tematiche etico-sociali

Virginia Raggi incontra Dirigenza Arvu di Roma, sui problemi della Polizia Locale Roma Capitale

raggi cordova arvuRoma, 18 novembre 2016 – L’incontro avvenuto in Campidoglio dalla Sindaca Virginia Raggi con il Presidente Mauro Cordova dell’Arvu di Roma  ed una   rapprentanza, svoltosi alla presenza al Delegato alla Sicurezza di Roma Capitale, Dott. Mario Cardilli, si è “svolto in un clima disteso e sereno, atto, da entrambe le parti, alla costruzione di un proficuo e duraturo clima di collaborazione”, anticipato dal concetto espresso dalla Raggi, di interessare anche i competenti Assessori al Personale e al Bilancio.

Dimostrando di ben conoscere la reale situazione della Capitale nonchè delle ristrettezze attuali, la base del discorso è stato “conosco, condivido, attualmente non posso ma mi organizzo per risolvere”

E questo, ci sembra sia  già un passo avanti rapportato alla vecchia gestione amministrativa del muro-contro-muro che ha portato alla vergognosa vicenda di capodanno.

La Piattaforma comprende  23 punti:
1) Assunzione immediata dei concorsisti di almeno 1.500 unità;
2) Nuovo bando di concorso per 1400 unità al fine di ottemperare alla legge regionale sulla Polizia Locale;
3) Blocco delle rotazioni; la legge 190 del 2012 sull’anticorruzione non è applicabile al Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale;
4) l’istituzione del ruolo “sottufficiale” promuovendo il personale già in servizio;
5) Un contratto di lavoro che sia degno di questo nome; l’atto unilaterale è visto dai dipendenti come un’offesa alla propria dignità;  
6) Immediato corso-concorso per il passaggio nella qualifica d3 (Capo Reparto);
7) Immediato corso-concorso per la qualifica di Vice Comandante (P.O.);
8) Corsi di formazione e aggiornamento presso la Scuola del Corpo per tutte le materie che costituiscono oggetto del lavoro quotidiano della P.L.;
9) Corsi di guida sicura per gli autisti; (vedi la nuova normativa sull’OMICIDIO STRADALE);
10) Dotazione dello spray a getto balistico, quello oggi in dotazione con il vento, rischia di colpire gli stessi e inoltre, va spruzzato a distanza ravvicinata all’aggressore. Il ripristino del manganello già in uso in altre città. A Roma, negli anni ‘50 e ’60, i cosiddetti METROPOLITANI, poi divenuti Guardie di città, successivamente vigili urbani, oggi agenti di P.L., già lo avevano in dotazione.
11) Immediato protocollo operativo per gli operatori per la gestione del delicato tema del Trattamento Sanitario Obbligatorio con  organizzazione di corsi ad hoc;
12) Immediato appalto per la pulizia interna delle autovetture;
13) Immediata indizione delle gare d’appalto per i municipi che sono sprovvisti delle ditte per la manutenzione strade onde evitare impiego uomini e mezzi per piantonare le buche;
14) Immediata indizione di gara d’appalto per il servizio di rimozione dei veicoli in sosta vietata;
15) Immediata sospensione della trattenuta del 2,5% INADEL ai colleghi assunti dopo il 2001; nonostante diffide e cause civili ancora pendenti, Roma Capitale continua a trattenere dette somme dalle loro retribuzioni;
16) Chiediamo, inoltre, che i proventi contravvenzionali previsti art. 208 c.d.s. vengano utilizzati come previsto dalla norma a favore del Corpo della Polizia Locale, e che parte di essi vengano erogati al Reparto Fondo Assistenza, a  sostegno  del personaloe;
17) Indennità per coloro che hanno in dotazione l’arma di ordinanza;
18) Modificare sistema di accesso nelle  sedi del Corpo, come vige nelle caserme delle altre forze di Polizia. Corsi di lingue, anche orientali, e qualifica di interprete, con particolare distintivo posto sulla divisa;
19) Ripristino del Reparto Radiomobile Ufficio Stranieri – Ufficio Polizia Giudiziaria Reparto Motociclisti;
20) Adeguamento delle uniformi in relazione all’impiego;
21) Limitazione all’utenza del servizio “Io segnalo”;
22) Monumento ai Caduti della Polizia Locale;
23) Museo della Polizia Locale
 
arvu polizia localeCOMUNICATO STAMPA
La Sindaca Virginia Raggi, unitamente al Delegato alla Sicurezza di Roma Capitale, Dott. Mario Cardilli, ha ricevuto la Dirigenza ARVU Europea Polizie Locali e una delegazione del Comitato ARVU Concorsisti.
L’incontro, della durata di circa due ore, si è svolto in un clima disteso e sereno, atto, da entrambe le parti, alla costruzione di un proficuo e duraturo clima di collaborazione.
Il Presidente Mauro Cordova ha presentato la piattaforma programmatica per un riordino del Corpo, teso a garantire gli operatori della Polizia Locale di Roma Capitale e a servizio della cittadinanza.
La Sindaca e il Delegato alla Sicurezza hanno condiviso i punti essenziali del Progetto ARVU, tanto che verranno approfonditi nei vari tavoli tecnici, in considerazione del fatto che prevedono un naturale coinvolgimento dell’Assessore al Personale e Assessorato al Bilancio.
La sensazione avuta in un primo momento circa la conoscenza delle problematiche del Corpo nel corso dell’incontro, ha trovato certezza. La Sindaca ha da subito riconosciuto che uno dei primi handicap è la cronica carenza di organico, nonché sottolinea la necessità di un profondo riordino del Corpo, necessità ribadita dal Delegato alla Sicurezza Mario Cardilli che, oltre a confermare quanto riferito dalla Sindaca entrando nel dettaglio delle rotazioni, ritiene che, in quanto previste dalla legge, devono essere ottemperate, ma con dei nuovi criteri di prossima definizione.
Per quanto concerne la procedura concorsuale la Sindaca ha ribadito la cronica carenza di personale e la necessità assoluta di implementare la pianta organica, tenuto conto che, al momento, a bilancio è prevista solamente la copertura finanziaria per i posti messi a bando del concorso, ma, con l’impegno incessante messo in campo dall’Assessore al Bilancio, si sta cercando di reperire ulteriori fondi da destinare all’assunzione di più idonei possibile.
La piattaforma, completa, può essere consultata sul sito dell’Arvu.
Guarda anche
Close
Back to top button