Formula 1

GPF1 – Ferrari-Leclerc show a Melbourne

KO Verstappen e Sainz

Roma, 10 aprile 2022 – La Ferrari di Charles Leclerc domina anche il terzo Gran Premio della stagione in Australia.

Leclerc ha condotto la gara rimanendo in testa dal primo all’ultimo metro del difficile Gran Premio di F1 di Melbourne e costringendo, nel 28esimo giro, al KO il campione in carica Max Verstappen, targato Red Bull.

Ha così conquistato il Bonus per il Giro Veloce ottenuto nell’ambito di uno spettacolare e determinante duello fra il driver monegasco e l’asso olandese .

L’accoppiata italo-monegasca – con due successi pieni ed un secondo posto in tre gare – si ritrova a quota 71 nella classifica generale, con 39 punti di vantaggio sulla Mercedes dell’inglese George Russell (punti 37)

La Red Bull annaspa con Verstappen (fermo a quota 25) e Perez.

Al terzo posto è Carlos Sainz, il quale ancora non capisce come si deve guidare la nuova Ferrari (ad “effetto suolo!) che con Leclerc, invece, fa miracoli.

La gara sul difficile circuito australiano – tutte curve e controcurve veloci, cittadine, senza lunghi rettilinei – ha vissuto su tre momenti decisivi.

Subito al primo giro – dietro la partenza in testa, arcisicura di Leclerc – si è registrata poca bagarre salvo per la consueta destrezza di Hamilton di scavalcare un paio di posizioni ed infilarsi dietro Leclerc e Verstappen.
Più dietro la Rossa di Carlos Sainz si prefiggeva di tentare la rimonta dalla nona piazza (causa gli errori in qualifica) ma il risultato era solo di entrare in testa-coda alla prima sequenza di curve e controcurve veloci.
A seguire, il taglio della curva attraverso il prato per finire arenato sulla sabbia con le ruote che girano a vuoto..
È il primo dei 58 giri previsti.
Ai Box, la seconda guida della Ferrari, torna con lo scooter e non per uno strategico pit-stop in accordo con Charles Leclerc.

Al giro 23, il secondo episodio significativo. Mentre Verstappen segna il Giro Veloce, si ferma Vettel in pista: arriva la safety car. Si è in zona cambio gomme e tutti ne approfittano per montare gomme Hard.
Ora Leclerc se la deve vedere da solo contro le coppie Mercedes e Red Bull. Lo fa con disinvoltura, aumentando progressivamente il gap con gli inseguitori, soprattutto il Campione in carica.
Fra Leclerc e Verstappen, si accende la battaglia per il Giro Veloce.
Alla tornata 38, la Red Bull migliora a 1’21’677 accorciando a 5 secondi il distacco dalla Rossa di Maranello..
La risposta immediata del monegasco è un Giro Veloce di una manciata di centesimi migliore.
Ma la sfida finisce qui perchè la Red Bull, troppo sollecitata, è obbligata ad arrestarsi fumante in curva.
Duello concluso con la conferma di Leclerc e Ferrari, dominatori della scena come non mai.

Per la Ferrari e segnatamente il Gran Capo Ingegner Binotto, l’impegno di risolvere il caso Sainz.
Il pilota spagnolo ritroverà sicuramente la guida giusta dalle tappe lui più congeniali, a cominciare dal prossimo Gran Premio, quello di Imola. del 24 aprile.

Per il momento conviene godersi questo momento magico Ferrari capitalizzando una situazione che potrebbe portare lo sport italiano, ed il Made In Italy, dritto dritto sulla vetta della massima espressione dell’automobilismo mondiale.

Classifica e risultati del GP d’Australia:
Arrivo: Leclerc, Perez, Russell, Hamilton, Norris,,Ricciardo, Ocon, Bottas, Gasly, Albon.

Classifica piloti aggiornata: Leclerc 71, Russell 37, Sainz 33, Perez 30, Hamilton 28, Verstappen 25, Ocon 20, Norris 16, Magnussen, Bottas 12, Ricciardo 8, Gasly 6.

Giacomo Mazzocchi

Giacomo Mazzocchi, giornalista professionista, è stato capo redattore di TuttoSport, capo della redazione sportiva di Telemontecarlo, direttore della comunicazione della Federazione Mondiale di Atletica Leggera e direttore della comunicazione della Federazione Italiana Rugby. Vanta una vasta esperienza suddivisa fra giornalismo scritto e video con direzione e gestione di giornali, pubblicazioni, redazioni televisive, telecronache, conduzioni e partecipazione televisive. Cura l'organizzazione e produzione tv di eventi e uffici stampa
Back to top button