Spettacolo

Il teatro di Ostia Antica restituito alla classicità

teatro_romano_ostia_anticaL’esigenza di programmare nel Teatro Romano di Ostia Antica esclusivamente spettacoli classici che abbiano una comprovata valenza artistica e culturale nasce dalla volontà di restituire questo spazio alla sua naturale vocazione di punto d’incontro tra popoli, genti e culture. Al tramonto l’area del Teatro si riempie di ombre e di suggestioni magiche che aiutano lo spettatore a compiere uno straordinario viaggio nel tempo.


 

L’intento della Direzione Artistica di Pietro Longhi, che da anni opera con impegno nel panorama teatrale romano (Teatro Manzoni, Teatro Italia, Teatro Roma), in accordo con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, è quello di consentire al pubblico di apprezzare interamente lo splendore di questo spazio unico al mondo attraverso la fruizione di opere e di messe in scena consone all’incanto del luogo, la cui classicità si avvicini ai valori etici ed estetici, del mondo antico, identificati prevalentemente nella misura, nell’armonia e nell’equilibrio.

l programma di quest’anno  sarà quindi composto da una serie di eventi culturali classici e di performances di danza di livello internazionale.

Il Teatro Romano di Ostia Antica è uno dei monumenti più suggestivi ed imponenti della nostra storia. Costruito all’epoca di Augusto da Agrippa, amico e genero dell’Imperatore, fu restaurato per opera di Commodo e forse ampliato sotto Settimio Severo e Caracalla con una capacità aumentata fino a quattromila posti.

Il grande Piazzale delle Corporazioni retrostante alla scena del teatro aveva gli uffici di rappresentanza delle compagnie di navigazione e di commercio delle principali città del Mediterraneo e delle provincie d’Africa. Navicularii (proprietari di navi) e negotiatores (commercianti) avevano qui i loro uffici. Non esistono monumenti antichi che meglio di questo complesso restituiscano un’impressione viva e diretta della variegata struttura economica e culturale dell’Antica Roma.

Al Teatro Romano di Ostia Antica (V.le dei Romagnoli, 717 – Scavi Archeologici di Ostia Antica), venerdì 6 luglio alle ore 21, la Compagnia Castalia inaugura il nuovo Festival di Ostia Antica, con il divertentissimo capolavoro della commedia classica Mostellaria, ovvero La Commedia del Fantasma” di T. M. Plauto, con l’adattamento e la regia di Vincenzo Zingaro. Una commedia tra le più divertenti e significative di Plauto in cui esplode la forza dirompente dei suoi personaggi: popolari, colorati, caratterizzati sino all’estremo; maschere che valicano i secoli. Il vivace allestimento di Vincenzo Zingaro offre l’occasione di immergersi nel meraviglioso “gioco” della Commedia Classica Antica, seguendone le tracce lasciate in tutta la tradizione teatrale italica, fino alla Commedia all’italiana del nostro cinema.

Uno spettacolo divertentissimo, adatto ad un pubblico di ogni età. Un’occasione unica per chi voglia trascorrere una serata coniugando cultura e divertimento, nella splendida cornice del Teatro Romano di Ostia Antica.

L’evento è promosso dall’Università di Roma “La Sapienza” che lo ha inserito nel progetto internazionale “Il Teatro Classico Oggi”.

 

 

 

 

{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button