“Rascal Rebel Rabbit” – Da venerdì, nelle sale americane

0
48

cinema rascal rebel rabbitdalla nostra corrispondente da Los Angeles, Stella S.
Da venerdì sugli schermi americani è in visione “Rascal Rebel  Rabbit” il film più atteso dopo la presentazione  anticipata del trailer su youtube e che  ha scatenato i commenti negativi della critica e fans di  Beatrix Potter, creatrice  del famoso personaggio, Peter Rabbit, il coniglio protagonista del suo libro illustrato più amato dai bambini.
Il merito assoluto di questo film è la perfezione del digital live/action hybrid, ossia l’interazione tra attori e dei personaggi animati.
“Rascal Rebel Rabbit” presenta nell’animazione, un lavoro di precisione come nel pelo degli animali, lo sguardo, gli abiti e l’interazione visiva creata dal digitale con gli attori, è naturale e credibile. Molto divertenti le fughe dei conigli sui fili della corrente e la scena dei conigli nascosti sotto i vasi di fiori.
Sono passati 30 anni dall’uscita di “Who Framed Roger Rabbit” (Chi Ha Incastrato Roger Rabbit) del 1988 film diretto da Robert Zemerckis, considerato uno degli esperimenti di live/action meglio riusciti e più costosi in quegli anni con 100 milioni  d’investimento.
Nel 1999 seguì, migliorandone la qualità, il film “Stuart Little” diretto da Rob Minkoff, la tecnologia in 3D e il CGI hanno creato  cambiamento  visivo continuo    applicato ora dalle video games ai giochi d’animazione virtuali.
Dunque era prevedibile che il personaggio di Peter Rabbit vestito con la famosa giacchetta bleu, non potesse essere presentato dal regista e co/sceneggiatore, Will Gluck (Easy A),  nella  storia originale ma solo estrapolandone i personaggi e ricreando un contesto dove si menzionassero i fatti pratici, ossia la morte del coniglio padre di Peter, pescato in flagrante (forse non per la prima volta) mentre rubava le carote per “sfamare la famiglia” dal proprietario  dell’orto, Mr. McGregor, colpevole d’averlo ucciso. Da questo fatto  nasce la sete di vendetta, scatenatasi con l’intrusione organizzata dalla famigliola di conigli, composta da Peter (voce di James Corden), caposquadra, le sorelle Flopsy (Margot Robbie), Mopsy (Elizabeth Debicki), Cotton Tail ( Daisy Ridley), e il cugino Benjamin (Matt Lucas), per rubare la frutta e verdura dall’orto di McGregor.
Con questa partenza la storia nel film s’intreccia, forse con parecchia violenza, non giustificata, nel suo sviluppo dove s’include  la morte, per infarto, di McGregor e l’arrivo del malcapitato nipote londinese, erede della casa nonchè dell’orto, il quale, è obbligato a difendersi dagli attachi dei conigli, protetti a vista da Bea (Rose Byrne) vicina di casa, alla quale deve nascondere l’odio verso i suoi protetti per non inimicarsela.
Tra i due nasce un’amicizia atta a rendere maggiormente devastante il risentimento di Peter al quale si aggiunge la gelosia verso il nuovo venuto innamorato  di Bea e da lei  corrisposto.
Il regista conclude il film con un cesto colmo di buoni sentimenti e offrire una morale finale  con le dovute scuse da parte di Peter verso le persone, alle quali ha creato solo problemi.
Il film è distribuito dalla Sony Pictures.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here