Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

USC Libraries ha nominato i finalisti del 28° Annual Scripter Award

usc scripteraward Per la prima volta sono stati ammessi gli scrittori per serie televisive.

dalla nostra corrispondente da Los Angeles Stella S.

Los Angeles, 3 febbraio —La USC Libraries, dal 1988 premia il lavoro degli scrittori come degli sceneggiatori che ne hanno adattato le storie.

Sabato, 20 febbraio con un red carpet ed una speciale cerimonia,  la USC Libraries, nello storico Edward L. Doheny Jr. Memorial, annuncerà gli autori e sceneggiatori  vincitori dello Scripter Award 2016.

Quest’anno partecipano, per la prima volta, anche i migliori adattamenti televisivi in episodi o film da libri.

I finalisti dei  lavori televisivi e di film di libri verranno selezionati in due diverse categorie. Scrittori e sceneggiatori sono presentati per il titolo del film in ordine alfabetico:

  • Sceneggiatori Adam McKay e Charles Randolph, per “The Big Short,” adattato da  Michael Lewis’s nonfiction “The Big Short: Inside the Doomsday Machine”
  • Novellista Colm Tóibín e sceneggiatore Nick Hornby per “Brooklyn”
  • Sceneggiatore Donald Margulies per “The End of the Tour,”adattato da David Lipsky’s memoirieAlthough of Course You End Up Becoming Yourself: A Road Trip conDavid Foster Wallace”
  • Novellista Andy Weir e sceneggiatore Drew Goddard per  “The Martian”
  • Emma Donoghue per la storia e  sceneggiatura di “Room”

I finalisiti autori per gli episodi televisivi sono per il tiolo della serie in ordine alfabetico per titolo della serie:

  • Sceneggiatore David Benioff e D. B. Weiss, per l’episodio  “Hardhome” da  “Game of Thrones,” adattato dalla serie di fantasia “A Song of Ice and Fire” di George R. R. Martin
  • Damon Lindelof e Jacqueline Hoyt per l’episodio “Axis Mundi”da “The Leftovers,” basato sulla storia di Tom Perrotta
  • Frank Spotnitz per l’episodio di “The New World” da “The Man in the High Castle,” basato sulla storia di Philip K. Dick
  • Michelle Ashford, per l’episodio “Full Ten Count” da “Masters of Sex,” basato sulla biografia di Thomas Maier, “Masters of Sex: The Life and Times di William Masters e Virginia Johnson, la Couple Who Taught America How to Love” ( la coppia che ha insegnato all’America come amare)
  • Sceneggiatori William F. Zorzi e David Simon per le miniserie “Show Me a Hero,” basato sulla storia saggistica di Lisa Belkin.

La  USC è  presieduta dal professore e presidente del Writers Guild of America, West, Howard Rodman, lo Scripterdel 2016. Il comitato dello Scripter Award 2016 ha selezionato i  finalisti esaminando 73 film e 18  adattamenti televisivi.

Del comitato, insieme a molti altri, hanno dato la loro partecipazione i critici : Leonard Maltin, Anne Thompson e Kenneth Turan; gli autori Michael Chabon, Michael Ondaatje and Mona Simpson; gli sceneggiatori Graham Moore (vincitore l’anno scorso dello scripter award e di un Oscar per la migliore sceneggiatura originale “ Imitation Game”, John Ridley e Erin Cressida Wilson; i produttori Gale Anne Hurd e Suzanne Todd; e i decani USC Elizabeth Daley della School of Cinematic Arts e Catherine Quinlan della USC Libraries.

Gli studi distributori dei film finalisti e gli editori delle storie originali sono:

  • “The Big Short”—Paramount Pictures e W.W. Norton
  • “Brooklyn”— Fox Searchlight e Viking
  • “The End of the Tour”—A24 e Broadway Books
  • “The Martian”—Twentieth Century Fox e Crown Publishing Group
  • “Room”—A24 and Little, Brown e Company

“The Big Short”— “Brooklyn”— “The Martian”— “Room”— Sono nominati agli Oscar 2016 come Miglior Film e  concorrono per la categoria Miglior sceneggiatura adattata.

I  networks delle  serie  televisive finalisti  e gli editori delle storie originali sono:

  • “Game of Thrones”—HBO and Bantam
  • “The Leftovers”— HBO and St. Martin’s Press
  • “The Man in the High Castle”—Amazon and Putnam
  • “Masters of Sex”—Showtime and Basic Books
  • “Show Me a Hero”—HBO e Little, Brown e Company

Tags
Close