Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.Spettacolo

Premiato al “Locarno Festival” Ted Hope, il promotore dei film indipendenti

Dalla nostra corrispondente Stella S.. Sue le foto

Locarno 4 agosto 2018 – Il premio “Raimondo Rezzonioco” del Locarlo Festival, quest’anno é stato conferito a Ted Hope, considerato il miglior produttore di film indipendenti per “la capacità nel sapersi circondare di un ottimo team nonché partners ed ha saputo portare al grande pubblico registi ora di fama internazionale come  Ang Lee e Michel Gondry”.

Tom_Hope-Stella_S
Tom_Hope-Stella_S

Hope, al quale non manca il senso dell’umorismo, ha spiegato come il suo istinto lo abbia portato a riconoscere un regista di talento con un buon progetto da realizzare. L’incontro con Ang Lee lo ha convinto a puntare su di lui come produttore. Lee é stato determinato nel dirgli “Se non realizzo questo progetto muoio.”Durante la conferenza stampa, Hope ampiamente ha raccontato le sue vicende professionali riportate inoltre nel libro ora in vendita su Amazon. Come studente al college di cinema non si é mai fatto influenzare da opinioni diverse dalle sue, anzi davanti ai no su un progetto, s’impuntava maggiormente per realizzarlo fondando con James Schamus, la Good Machine, la produzione di film indipendenti.Ha così puntato su un nuovo mercato, ora in continua evoluzione, offrendo ad Hope una maggiore sfida come produttore in un nuovo film assolutamente originale per l’idea sviluppata.

l'ordre_des_médecins
l’ordre_des_médecins

Il caldo devastante sia nel red carpet come in Piazza Grande, non ha impedito l’affluenza del pubblico, rimasto piacevolmente stupefatto per   presenza sul palco con alle spalle il grande schermo, di  Ted Hope e filmmakers del film francese “L’Ordre des Mèdecins” presentato in prima mondiale durante la serata.

 

Meg_Ryan
Meg_Ryan

Non ha avuto la stessa fortuna l’attrice americana, Meg Rayn, premiata con il Leopardo Club Award. Un’improvviso temporale le ha rovinato il piacere di godersi lo spettacolo di Piazza Grande dal palcoscenico, In un fuggi fuggi generale sul red carpet,la premiazione e proiezione del film tedesco “ Was Uns Nicht Umbringt” diretto da Sandra Nettelbeck, sono state dirottate allo spazio Fevi. Al Locarno Festival puo’ capitare di tutto ma lo spettacolo non si ferma.

Sul red carpet sono sfilati Çağla Zencirci e Guillaume Giovanetti, Dominga Sotomayor, Demian Hernändez, Nicolas Philibert, Marthe Keller, Jérémie Renier, Ted Hope, Meg Ryan, Sandra Nettelbeck, Alberto Fasulo,  Nadia Trevisan (il film “Menocchio” di produzione Italo-Romena in concorso a Locarno presenta una storia realmente accaduta ad un mugnaio di Montereale processato per “eresia” nel 1532, con un ottimo cast e una  splendida cinematografia) il gruppo del film “Urman Birds” e  Mary Kay, Jones Kent e Kelly Carisa.

Keller_Renier
Keller_Renier

 

cinema-Locarno-18
cinema-Locarno-18
Damien_Hernandez
Damien_Hernandez
Tags
Close