Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

‘Collateral Beauty’ e Will Smith

collateral locandinadalla nostra corrispondente da Los Angeles, Stella S.
Los Angeles, 19 dicembre 2016 – Alla lista dei  film “flop” di  Will Smith ‘Focus’, ‘After Earth’ e ‘Concussion’,  si aggiunge anche ‘Collateral Beauty’, uscito in questo weekend sugli schermi americani. Il film ha registrato al suo debutto un’entrata di appena $7,000,000 passando in quarta posizione,  ampiamente sorpassato da ‘Rogue One: The Star Wars Story’, con un picco d’entrata di $155,000,000 piazzandosi in prima posizione.
Will Smith è un attore interessante e con  capacità recitativa, se ben diretto nel personaggio adatto. Lo  ricordiamo in ‘Persuit of Happiness’ con la regia di Gabriele Muccino e in ‘Hitch’ diretto da Andy Tennant, in una commedia brillante dove Smith era specialista nell’aiutare i timidi a conquistare l’anima gemella desiderata.
collateral Hellen MirrenWill Smith non ha la corposità interpretativa di Denzel Whashington, quindi ha necessità, è banale dire la sceneggiatura adatta, ma in un certo senso del supporto di uno o più attori di sostegno …  ‘Collateral Beauty’, con un cast di tutto rispetto, avrebbe potuto riuscire, come idea, a favore di Smith se avesse avuto una dinamica migliore nella fase della disperazione del protagonista e  purtroppo, sia Northon come la Winslet,   non sono nei loro ruoli. La Winslet riesce a dare  un solo momento di credibilità  al suo personaggio.
Nella storia, ad  Howard, (Will Smith) executive pubblicitario,  viene a mancare la figlia di 6 anni per un raro tumore. Howard, benchè sostenitore della combinazione  “Il tempo, l’amore e la morte, nelle quali ogni essere umano  deve sapersi gestire . Noi viviamo per l’amore. Speriamo d’avere più tempo e abbiamo paura della morte”.
collateral NortonPurtroppo, toccato personalmente, Howard non riesce a dare un senso continuativo alla propria vita e lavoro per cui i partners della società fondata insieme,  With (Edward Northon), Claire (Kate Winslet) e  Simon (Michael Pena), faranno il possibile per convincere Howard a non nascondersi per evitarli e realizzare un incontro e discutere sul da farsi della società ormai con un’unica via di recupero: la vendita, nei termini richiesti,  nell’offerta ricevuta. Un gruppo di persone Brigitte (Helen Mirren sempre ottima interprete) e Amy (Keira Knightley, ottima attrice. Peccato non abbia portato l’apparecchio per correggere il sorriso) si prodigheranno per riuscire a smuovere Howard dalla sua catarsi emotiva. Il finale è ovvio… Howard trova la soluzione……
Vedetevela sullo schermo.
{youtube}JxaeSw7_i2c{/youtube}
Il film è diretto da David Frankel (‘Marley & Me’, ‘The Devil Wears Prada’), regista con un  sottile senso dell’umorismo ma anche di sensibilità, si lascia prendere la mano dal sentimento.
Il film è distribuito dalla Warner Bros.
Back to top button