Spettacolo

Balera Romana, da sala da ballo, temporaneamente a locale d’ascolto

A intrattenere, il Gruppo Luna

Con le restrizioni imposte per il contenimento del Covid-19, anche la storica sala da ballo “Balera Romana” di Roma, via Nomentana n.1111 e con la sala 2 ‘DiscoFever’ musica anni ’70, ’80, ’90 dance, che a febbraio ha ospitato il grande Bobby Solo, ha dovuto modificare i suoi programmi, come ci hanno spiegato i titolari del locale, Claudio Gregori, Franco Amici e Emilia Grasso con i figli Luciana e Marco Imperatori. Il locale, importante luogo di aggregazione e socializzazione, con l’adozione del distanziamento fisico (o sociale), è privato della sua funzione ludica del ballo, creando così crisi nel settore per cui, per mantenere in vita l’attività, è stato reso necessario cambiare le abitudini.

Ieri sera, l’intrattenimento nel locale, in pieno rispetto delle disposizioni del DPCM, è stato affidato all’ormai collaudato dalla oltre 25ennale esperienza, ‘Gruppo Luna’, composto dal musicista, fonico e pittore Roberto Pacella e dalla cantante Francesca Bevilacqua, che ha aperto la serata con la sua splendida esibizione canora mentre il personale della “Balera Romana”, serviva ai tavoli, in perfetta tenuta “anticovid-19” , un’ottima cena.

A condurre l’evento, l’eclettico Tony Mantineo, anch’egli di oltre ventennale esperienza, che ha saputo coniugare l’ascolto e pilotare le rappresentanze di ben cinque scuole di ballo presenti nel locale, le quali, con abbondante distanziamento, ed a turno per evitare l’affollamento, hanno dato un breve saggio della loro bravura.

A intermezzare il canto di Francesca, è stato il bravo cabarettista ed imitatore Gabriele Marconi, che ha dato sfoggio al suo repertorio, profano e sacro con l’imitazione degli ultimi tre Papa.

Poi, la completa voce di Francesca Bevilacqua con l’esecuzione di brani, cavalli di battaglia di vari artisti (quindi non unitema!), ha concluso la serata mentre, a salutarli, a sorpresa, è giunta la visita dei prestigiatori Francesca Barraco e Rocco Borsalino, quest’ultimo reduce di recente successo televisivo.

Nonostante l’impossibilità del vietato ballo, gli avventori, ovviamente ridotti nel numero nonostante la grande capienza dei locali, hanno tutti gradito la brillante iniziativa dei responsabili della “Balera Romana”, a cui va il personale plauso per l’iniziativa.

Back to top button