Spettacolo

Ascoli Piceno – Festival di musica contemporanea “Nuovi Spazi Musicali”

Ada Gentile taglia il traguardo dei 40 anni

Roma, 18 settembre 2019 – La cultura musicale in Italia è piuttosto trascurata, e fanalino di coda dell’interesse delle Istituzioni, è certamente la musica contemporanea. E mentre per la letteratura molti premi, alcuni assai prestigiosi, percorrono la Penisola, le Rassegne dedicate alla musica contemporanea, senza le potenti case editrici alle spalle pronte a scontrarsi per la vittoria o anche a trovare accordi sul nome del primo arrivato, sopravvivono con grandi difficoltà economiche solo se a curarle sono personaggi che mettono sul piatto della bilancia forza di volontà, carattere e qualità imprenditoriali innegabili.
Se a tutto ciò si uniscono amministratori che sanno valutare il peso di una proposta culturale e Istituzioni bancarie illuminate, ecco che si può arrivare a plaudire il “caso” di ‘Nuovi Spazi Musicali’, creatura che solca i mari internazionali alla guida del capitano indomito Ada Gentile, compositrice celebre e vanto della cultura italiana (Nella sua agenda 202O, già segnate date significative della prossima primavera con conferenze sulla sua musica a Malta, Sofia, Cordoba e Mosca), e del suo nostromo, l’entusiasta, inarrestabile Franco Mastroviti, suo marito.
Il Festival quest’anno taglia il traguardo di 40 anni di attività, traguardo che lei stessa reputa inimmaginabile soprattutto nell’attuale sede della Rassegna, Ascoli Piceno, dove da alcuni anni si è trasferita dopo aver lasciato Roma. Le Marche si leccano ancora le ferite di un terremoto rovinoso, tuttavia sia il Comune, che la Regione Marche, che la Fondazione Carisap non hanno voluto far mancare il loro indispensabile sostegno economico.

La rassegna si articolerà in 4 concerti che si terranno l’8, l’11, il 15 ed il 18 Ottobre al Foyer del Teatro Ventidio.Basso ed in un “Omaggio a Salvatore Quasimodo” che si terrà in Prefettura, il 13 Ottobre alle ore 17.30, in occasione del 60° anniversario del conferimento del Premio Nobel per la Poesia, con la partecipazione straordinaria del figlio Alessandro e di Ivana Manni.

Il concerto di apertura, come sempre, è dedicato a due nuove “ operine tascabili ” commissionate per l’occasione al compositore romano Stefano Cucci (già noto al pubblico ascolano per la sua collaborazione con il M.o Ennio Morricone) ed al compositore veronese Andrea Mannucci. L’esecuzione sarà affidata all’ Ensemble in residence del Festival (formato da quattro eccellenti musicisti guidati dalla pianista Sabrina Gentili), al soprano Annalisa Di Ciccio, al basso Stefano Stella e all’attrice Pamela Olivieri.

Il secondo concerto è affidato all’ “Umbria Ensemble ” (la flautista Claudia Giottoli, il violista Luca Ranieri, la violoncellista M.Cecilia Berioli e la pianista Lucrezia Proietti) ed è dedicato a San Francesco con brani dei compositori Marcello Panni, Fabrizio De Rossi Re, Victor Carbajo e la prima esecuzione di due nuove opere commissionate per l’occasione alle compositrici Silvia Bianchera ed Alessandra Bellino. La voce recitante sarà quella di Monica Salinelli. A questo evento parteciperà anche il Prof. Stefano Papetti.

Il terzo appuntamento vede il pianista olandese con il pianista Erik Bertsch esibirsi in opere di Ravel, Kùrtag, Wagner/Liszt, Skrjabin ed un nuovo pezzo del compositore milanese Sergio Lanza.

Il concerto di chiusura del 18 Ottobre, dal significativo titolo “An electric experience”, sarà tenuto dal notissimo Duo Alterno (il pianista Riccardo Piacentini e il soprano Tiziana Scandaletti, entrambi docenti al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano) che proporrà brani di Luciano Berio, Ennio Morricone, Ada Gentile, Katy Berberian e dello stesso Piacentini.

I concerti vengono offerti gratuitamente alla città e registrati da Radio Cemat che li manderà in onda in streaming in 23 Paesi.

Coinvolto dalle iniziative proposte, il Sindaco di Ascoli Piceno ha chiesto ad Ada Gentile di organizzare a novembre anche una rassegna di giovani concertisti.

Tags
Close