Scienza

Educazione e Diritto alla salute

Per tutelare la salute bisogna realizzare la possibilità di compiere educazione sanitaria ed alimentare e passare

dalla fase di enunciazione a quella di reale attività, tenendo presenti i destinatari: cioè tutti i cittadini; l’oggetto: la persona, l’ambiente, i farmaci, l’igiene, gli alimenti e bevande, la droga, il fumo, l’alcool, i coloranti; con l’obiettivo: la tutela della salute.
In questo modo si dà concretezza alla prevenzione il ché significa risolvere un problema che non è di oggi.
Come non ricordare che già Ramazzini, nel 1700, nel suo “De morbis artificum” individuava nella prevenzione il sistema più adatto a rimuovere le cause della malattia, mentre domenica 17 agosto 1723, a pagina 3179 del suo Zibaldone Giacomo Leopardi così si esprimeva:
“E’ cosa indubitata che la civiltà ha introdotto nel genere umano mille specie di morbi che prima di lei non si conoscevano, né senza di lei sarebbero state; e niuna, che si sappia, n’ha sbandito, o se pur qualcuna così poche, e poche acerbe e poco medicinali, che sarebbe stato incomparabilmente meglio restar con queste che cambiarle con la moltitudine, fierezza e mortalità de quelle”.
Bisogna riuscire a fare intendere ai cittadini che esiste il diritto alla salute ma anche una seria responsabilità al suo mantenimento.
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Tags
Close