Scienza

A Genova il “Festival della scienza”

La ‘diversità’: questo il tema del Festival della Scienza di Genova 2008, giunto alla sesta edizione con un portafoglio di eventi destinati a portare la scienza fuori dai laboratori dal 23 ottobre al 4 novembre prossimi.

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche, socio fondatore dell’Associazione Festival di Genova, mette in campo risultati e competenze attraverso conferenze, laboratori, dimostrazioni dove le parole d’ordine sono chiarezza e semplicità del linguaggio.
Il 25 ottobre alle 17.30 nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9, Andrei Varlamov del Cnr-Infm, uno dei relatori più amati dal pubblico del Festival, discuterà il ruolo dell’aerodinamica ne “La fisica del golf, del tennis, dei palloni da calcio” e alle 21.30 dimostrerà con la “Fisica della roulette” come il giocatore vince “per caso”, mentre il casinò vince sempre e comunque.
Con il convegno “Idee diverse per la Governance della Ricerca”, 26 ottobre, ore 15.00, sempre al Minor Consiglio di Palazzo Ducale, la parola chiave ‘diversità’ pone la giusta prospettiva per affrontare un tema delicato e di grande urgenza mettendo a confronto diverse soluzioni e proposte. All’incontro interverranno: Luciano Maiani, Presidente del Cnr; Kenneth H. Keller, Direttore del Bologna Center della Johns Hopkins University e Helga Nowotny, Vice-Presidente dello European Research Council.
Nella stessa sede il 27 ottobre, alle ore 19.00, il dibattito prosegue con “Quando la ricerca crea ricchezza – Dall’America strategie per il trasferimento tecnologico di successo”, conversazione con esperti americani su venture capital, brevetti e trasferimento tecnologico. “Il trasferimento di tecnologie è uno dei compiti fondamentali per rendere concreti i risultati della ricerca”, dichiara Manuela Arata, Presidente del Festival e ‘Technology Transfer Officer’ del Cnr. “E al Cnr stiamo lavorando molto in questa direzione, considerando la diffusione di conoscenza come nodo essenziale della catena dell’innovazione”.
Si torna invece alle origini della scienza e della tecnica con la presentazione della “Domus Archimedea”, il primo museo interattivo dedicato al matematico e inventore siracusano che sorgerà a Siracusa per opera di Agorasophia, una partnership tra il Cnr e Novamusa.
La Domus, caratterizzata da un approccio hands-on basato sull’interazione dei visitatori con gli oggetti e le installazioni, tipico dei più moderni science centers internazionali, verrà presentata lunedì 27 ottobre alle ore 11.00 presso l’Istituto nazionale di Fisica della materia del Cnr, (Corso F.M. Perrone, 24), alla presenza, tra gli altri, di Luciano Maiani, di Enrico Hullweck, Capo della Segreteria del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e delle Autorità siciliane che hanno sostenuto il progetto.  
Nella conferenza: “Robotica marina per il monitoraggio costiero e dei fondali”, il 27 ottobre alle 10.00, presso la sede dell’associazione “Prà Viva”, (via Prà 43 b), l’Istituto di studi sui sistemi intelligenti per l’automazione del Cnr, in collaborazione con l’Istituto idrografico della Marina, illustrerà le imbarcazioni senza equipaggio, prototipi destinati ad attività di controllo, come il monitoraggio delle coste.
Le emozioni sono invece al centro del romanzo sperimentale “Il film delle emozioni”, di Raffaele Calabretta dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Cnr che racconterà la sua opera il 26 ottobre, alle ore 17.30, presso la Biblioteca Berio – Sala dei Chierici.
Infine, il 2 novembre, alle 15.00, presso Palazzo Rosso (via Garibaldi, 18), appuntamento con “La musica fra scienza, artigianato e storia”: un percorso fra gli strumenti musicali illustrato, tra gli altri, da Grazia Biorci, ricercatrice presso l’Istituto di storia dell’Europa Mediterranea del Cnr.
Tanti i laboratori interattivi come “Mate Fitness, la palestra della matematica”, dal 23 ottobre al 4 novembre presso lo spazio didattico di Palazzo Ducale, un’iniziativa nata dalle ‘menti’ dell’Ufficio PSC – Promozione e Sviluppo di Collaborazioni del Cnr e sviluppata in collaborazione con l’Università di Genova, per scoprire quanto la matematica sia utile e divertente in tante circostanze quotidiane.  Il laboratorio dei Social Tags, tutti i giorni presso i Magazzini dell’Abbondanza, via del Molo 2, grazie al questionario elaborato dall’apposito programma Mister Syd dell’Istc-Cnr, classifica le persone in alcune categorie sociali, in base a parametri quali gli interessi personali, la formazione scolastica e la professione.
Tutte le mattine, dal 23 al 29 ottobre, nel laboratorio ‘Le piante illuminate’ organizzato dall’Istituto di virologia del Cnr di Torino in collaborazione con la Fondazione per le biotecnologie di Torino, presso la Sala degli Argenti al Palazzo del Principe, gli ospiti del Festival potranno calarsi nei panni del ricercatore e sperimentare come trasferire nelle cellule di una foglia una breve sequenza di Dna.
Anche la cucina è una fucina di reazioni chimiche e fisiche. Il progetto “Sapori di Scienza”, promosso dall’Ufficio Cnr-Psc di Genova, propone, nell’arco della manifestazione, diversi appuntamenti che comprendono conferenze, laboratori e aperitivi scientifici.
 
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close