Scienza

150 anni di scienza italiana

In occasione del Festival della Scienza, il Consiglio Nazionale delle Ricerche mette in campo a Genova un’ampia offerta di mostre, conferenze, laboratori.

Tra gli oltre quaranta eventi ‘targati’ dall’Ente, le cinque mostre itineranti dedicati alle eccellenze della ricerca nazionale.
Partner e socio fondatore del Festival della scienza il Consiglio Nazionale delle Ricerche è presente nel programma dell’edizione 2011 con oltre 40 tra mostre, conferenze, laboratori ed eventi speciali. Tema conduttore, il centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia: la manifestazione genovese, infatti, rappresenta la tappa conclusiva di ‘150 anni di Scienza’, progetto itinerante che Cnr e Associazione Festival della scienza hanno avviato dall’aprile scorso per celebrare le più importanti eccellenze scientifiche di cui il nostro Paese è stato protagonista.
Approdano così a Genova – dopo le ‘tappe’ di Pisa, Firenze, Napoli, Bologna, Bari e Foggia – cinque grandi mostre interattive dedicate al contributo italiano allo sviluppo di web e ottica (‘Internet Festival – la mostra’ e ‘Sotto una nuova ottica’, Biblioteca Universitaria di Via Balbi), chimica (‘Questione di… chimica’, piazza delle Feste del Porto Antico), genetica (‘Il filo della vita. Dall’Rna alle biotecnologie’, Commenda di Prè) e food (‘Made in Italy agroalimentare’, Magazzini del Cotone del Porto Antico).
Collegati alle mostre, laboratori ‘hands-on’ e conferenze tematiche come la presentazione del libro ‘Nuovi ponti tra scienza e società – il Cnr crocevia della cultura italiana’ coedito con Bollati Boringhieri, la pubblicazione volta a celebrare i 150 anni dell’unità attraverso il ruolo dell’Ente nella ricerca e nell’innovazione.
Il fondatore e primo presidente del Cnr sarà ricordato nella stessa sede: ‘Mr. Italian Science. Omaggio a Vito Volterra’. “In questo lungo viaggio dal Nord al Sud, attraverso la rete del Cnr abbiamo celebrato le grandi ‘scuole’ di cui il nostro Paese è stato capostipite: il Festival diventa il palcoscenico su cui ‘unire l’Italia’ nel nome della scienza e proiettarla verso un nuovo futuro di sviluppo”, afferma Manuela Arata, presidente del Festival della scienza e dirigente dell’ufficio Promozione e sviluppo di collaborazioni dell’Ente. In questo ambito si inserisce anche il ciclo di conferenze e proiezioni legate alla celebrazione dei 100 anni della scoperta della superconduttività ideato dall’Istituto Spin-Cnr.
Ampio spazio dedicato all’innovazione high-tech con la premiazione della Start Cup Cnr-Il Sole 24 Ore, la competizione di business ideas generate dai migliori risultati applicativi della ricerca dell’Ente e di altre istituzioni scientifiche nazionali, in programma nella Sala del Minor Consiglio, e del workshop ‘Patents: a tool to promote innovation’, un approfondimento sulla legislazione italiana e internazionale in tema di brevetti e proprietà intellettuale, organizzato con l’European Patent Office e lo United States Patent and Trademark Office nell’ambito del ‘gemellaggio’ con gli Usa, paese ospite della manifestazione.
Tra gli eventi specifici per il target più giovane, mostre e laboratori interattivi che spaziano dalla matematica (‘30×5. Il luna park della matematica’ e ‘Matefitness – la palestra della matematica’, Palazzo Ducale), alle nuove tecnologie (‘Giocaweb’ e ‘Geomemories’ alla Biblioteca Universitaria, ‘Quantum race – Corse sfrenate, cavalcando le onde’ a S. Maria di Castello), dalla chimica (‘Spazio alla chimica’, piazzale delle Feste del Porto Antico, ‘Le simmetrie dell’infinitamente piccolo e ‘Costruiamo insieme modelli di virus’, Biblioteca Universitaria), alle scienze della terra (‘Foreste e legno, risorse rinnovabili e sostenibili se…’, Magazzini del Cotone), fino ai cartoni animati (‘La scienza dei cartoons’, supermercato Coop di Sestri Ponente).
Mostre e laboratori dal taglio più storico-sociologico con ‘Italiani allo specchio. Noi e gli altri’ al Palazzo della Meridiana, ‘Da scugnizzi a marinaretti’ e ‘150 e oltre… anzi mille (uno sbarco)’ entrambe al Galata Museo del mare, ‘Ai tempi dei Sumeri – I calcoli del 3000 a.C.’ alla Commenda di Prè, ‘150 anni di inquinamento … sulle tombe di chi l’Unità d’Italia l’ha fatta!’ nel Cimitero di Staglieno. Torna a Genova, infine, ‘Scienziati e studenti’, l’iniziativa organizzata dall’Ufficio stampa del Cnr che premia i migliori filmati scientifici realizzati da ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia: ‘Ciak si gira. Su energia e ambiente’, all’Aula Polivalente di San Salvatore.
                                                                                                               
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button