Politica

Secondo alcuni “italiani”, i clandestini annegati vengono “uccisi dagli Italiani!”

Italia corrottaFermo restando l’orrore ed il rispetto per le vittime clandestine annegate in mare e poi trasferite a Lampedusa, forse è ora di finirla con queste frasi politiche ad effetto!

Secondo alcuni “politici” che non hanno problemi di sopravvivenza (con quello che percepiscono ufficialmente di stipendio o pensione) né di sicurezza grazie alla continua scorta e vigilanza pagatagli dagli Italiani che così vedono ridursi gli addetti alla sicurezza pubblica, il problema dei morti in mare è dovuto alla “Bossi-fini” (volutamente minuscolo!), alla mancanza di accoglienza dell’Italia ed altre puttanate  simili. Sostanzialmente, la colpa è dell’Italia che  non organizza bene il trasporto di questi emigranti!

 

Si, perché non basta che andiamo a recuperare in mare aperto carrette del mare stracariche di persone (verso le quali si deve nutrire il massimo rispetto come esseri umani), che impieghiamo mezzi aerei e navali per trasportarli, che sottraiamo uomini alla sicurezza nazionale per poi accoglierli, che spendiamo soldi italiani per riceverli, assisterli e mantenerli, che sottraiamo soldi alla sanità pubblica italiana per curarli, dobbiamo pure sentirci dire che dobbiamo vergognarci!

 

Il presidente Letta ha dichiarato una giornata di lutto nazionale…

 

Ma di cosa dobbiamo vergognarci NOI?!? Si vergogni piuttosto chi ci governa, chi ha scambiato i ruoli,  chi ignora i pensionati che muoiono di fame, chi se ne frega dei finora 65 suicidi per debiti con lo stato, degli italiani che hanno pagato le tasse e non hanno un minimo di assistenza né economica né sanitaria tanto da dover rinunciare persino alle comuni analisi del sangue perché non hanno i soldi per il ticket mentre per gli stranieri è gratuito, per il falso buonismo di gente che finge di assistere i clandestini solo per sistemare i propri comodi e farsi un nome in tal senso da spendere nella prossima campagna elettorale, per gli italiani che devono vivere accampati in una scocca di auto buttata in mezzo alla strada e di cui tutti se ne fottono, della mancanza di sicurezza di coloro che  pagano i lauti stipendi e scorte dei parlamentari ma poi non hanno sicurezza in casa o sulle strade perché le auto della Polizia, Carabinieri, Finanza e Polizia Locale non hanno soldi per la benzina o riparare i mezzi, che se ne sbattono altamente di chi ha pagato il contributo per la casa popolare e l’asilo che non potrà mai avere perché grazie a sindaci che pensano a tutto tranne che i loro cittadini, li assegnano a chi all’Italia non ha dato nulla! Che non abbiamo gli stanziamenti per la sanità per difenderci contro il ritorno di malattie che erano state debellete 50 anni fa ed ora ritornate in auge, dei nostri morti sul lavoro, per i quali nessuno proclama alcun lutto cittadino o giornata di ricordo ….

 

No, questi signori sono solo capaci di offendere NOI ITALIANI CHE ABBIAMO DATO  E DIAMO ALLA NAZIONE, anche se male visto che impieghiamo i nostri soldi per mantenerli!

 

È questa la gente che sta creando il razzismo, imponendoci l’integrazione con loro e non gli ospiti con i padroni di casa. Cosa vogliono, questi signori? Il ritorno del terrorismo che purtroppo le vittime le ha fatte solo con le forze dell’ordine? Non dimentichiamo il Brigadiere ferito a Montecitorio dove svolgeva servizio di sicurezza a quei signori che  già lo hanno dimenticato perché  interessati più a fare falso moralismo che a sostenere  gli italiani!

 

VERGOGNA! Si, presidente Napolitano. Ma non siamo noi cittadini Italiani a doverci vergognare … Si guardi Lei piuttosto attorno ai posti che frequenta ed ha frequentato ….

 

Lì c’è veramente tanto di cui vergognarsi!

Back to top button
Close