Politica

Riuscirà il Ministro della P.A. a ridurre le auto blu? Ai posteri l’ardua sentenza!

Il tetto sarà di 5 macchine per ministero

Roma, 25 settembre – Il Ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, ha annunciato che il decreto attuativo del Decreto Legge Irpef sulle auto blu “è chiuso, è prontissimo”, precisando che è stata data “un’attuazione rigida del Dl 66” aggiungendo  “Ora tutti a piedi alle riunioni”.

Il Dpcm del 24 aprile,   stabilisce che ” nessuna amministrazione centrale dello Stato con oltre 600 dipendenti potrà avere più di 5 auto di servizio ad uso esclusivo o non esclusivo”.  Il numero si riduce a 4 se i dipendenti sono compresi tra le 401 e le 600 unità, scendendo a 3 se i  dipendenti sono tra i 200 e i 400 addetti, per arrivare a una sola auto per le amministrazioni fino a 50 dipendenti.

Potrà essere prevista una sola auto esclusiva aggiuntiva per il presidente del Consiglio ed i ministri.

Le auto di servizio potranno essere utilizzate solo per singoli spostamenti in attività «di servizio», e non potranno essere usate per spostamenti abitazione-luogo di lavoro nè potranno essere utilizzate da soggetti diversi dagli intestatari istituzionali.

Le macchine in eccesso dovranno essere vendute o cedute gratuitamente ad associazioni no profit iscritte all’anagrafe delle Onlus.

Vedremo se, oltre alle buone intenzioni, ci sarà l’esatta applicazione del decreto o sarà concessa la “libera interpretazione” alla norma, come è stato fatto finora.

Back to top button