Politica

Comunisti contro comunisti. Guerriglia a Napoli per Renzi

napoli pinocchio no renzi(foto ansa)

Pupazzo “Pinocchio Pd”

Napoli, 06 aprile ore 16:50NEWS – Manifestazione e scontri a Napoli contro la presenza di Matteo Renzi per la cabina di regia su Bagnoli.

Ad aprire il corteo, un grande pupazzo di Pinocchio, con il volto di Renzi e una maglia con la scritta “Pd”, ed uno striscione   con la scritta: “Napoli sfiducia il Governo Renzi”.

I manifestanti, intonavano cori contro l’esecutivo e in tanti indossavano maschere di Pulcinella, un ottimo modo per stare a volto coperto. Tra i cartelli: “Napoli città ribelle”, “No al Governo delle lobby e degli speculatori”, “Non c’è trippa per ratti, Renzi torna nelle fogne”. Da un palazzo laterale in piazza Dante, alcuni manifestanti hanno esposto uno striscione: “Renzi via da Napoli”.

napoli no renzi scontriSul lungomare, poi, è esplosa la tensione.   Mentre il corteo si divideva con  un gruppo che proseguiva nell’ordinato corteo, all’altezza dell’incrocio tra via Partenope e via Colonna,   un centinaio di appartenenti ai comitati di cittadini di Bagnoli, collettivi studenteschi e centri sociali, ha cominciato a lanciare pietre e bombe carta contro le forze dell’ordine che hanno risposto con il lancio di lacrimogeni e azionato gli idranti per disperdere i dimostranti.

Quattro poliziotti sono rimasti feriti dal lancio delle pietre.

Sembrerebbe una regia contro il Pd, in vista delle prossime elezioni ed avere così maggiore voce in capitolo per i gruppi estremisti.

Tags
Close