Politica

MOGLIE , MAMMA E SINDACO

Per caso, chiaccchierando, scopro che la giovane e bella  donna seduta di fianco,avrei detto ragazza, è un sindaco: mai mi sarebbe potuto passare per la testa che dietro a quello sguardo intenso ,illuminato da uno di quei sorrisi da far invidia, ci fossero tante responsibilità.

Ida Petrillo ,sindaco di Clivio , paese di frontiera della provincia di Varese, èstata eletta a pieni voti e rappresenta la prima donna che ricopre questa carica nella storia del suo comune.
Io già confidenzialmente Le davo del tu, prima di saperla primo cittadino, poi avrei voluto  passare al Lei, ma Ida ,con spontaneità,  mi ferma giustificandomi “ Anche i miei cittadini non riescono a darmi del Lei e per tutti sono Ida. Ero alla mia seconda gravidanza durante  la campagna elettorale, perciò ora  anche mamma  bis di Matilda e Carlos”.
È determinata Ida Petrillo.  Come Geometra , ha coperto la carica di assessore al Bilancio nella Giunta comunale e con la frase ‘’Concretezza per il futuro” ha impostato l’iter della sua campagna elettorale.
Come stà mettendo in pratica in una situazione politica di tagli e scontenti, considerando la sua esperienza di assessore ai Bilanci la ‘’Concretezza per il futuro?” Devo ammettere che il momento non è assolutamente facile, ma per quanto riguarda il nostro piccolo paese, direi che noi amministratori abbiamo sempre avuto ed abbiamo tuttora un senso del risparmio e un’attenzione particolare agli sprechi, per cui dovremo cercare di essere ancora più attenti alle spese di quanto non siamo stati finora… un ulteriore sforzo,  difficile, ma faremo anche questo.
Pensa che una donna, specialmente in un comune dove ci si conosce meglio, possa riuscire a gestire i problemi senza crearsi nemici? Forse una donna predispone le persone ad atteggiamenti meno aggressivi, comunque non credo che il fatto di essere donna mi “aiuti ” a non avere nemici, ma credo avvicini di più al dialogo, avvicini le persone di più al confronto piuttosto che allo scontro. Devo dire comunque che il ruolo di sindaco donna, mamma e lavoratrice, mi ”obbliga” costantemente a non poter rinunciare ad incontri od eventi….perchè molti pensano ..” e non può perchè ha il bambino piccolo ecc…” mentre un uomo può tranquillamente dire ..”non posso ” senza che alcuno faccia nessuna allusione alla sua vita privata…
Come -sindaco mamma – sente il bisogno di sostenere programmi che aiutino i giovani?  Certo i ragazzi per me sono al primo posto..bhe è già da molti anni che con il gruppo adolescenti di clivio, mettiamo in scena musical e spettacoli teatrali e loro ci aiutano nell’organizzare varie manifestazioni. Sono attenta alle loro esigenze e per ogni dubbio o necessità loro sanno che possono venire da me e possiamo parlare tranquillamente. i nostri ragazzi hanno moltissime idee e spero di poterli accontentare.
Cosa pensa della situazione politica che l’Italia stà attraversando? Penso che se ci fosse stato un maggior rigore sia a livello politico che a livello etico, non saremmo politicamente in queste condizioni, gli italiani non hanno più fiducia nei politici perchè politico=corruzione e raccomandazione. Io mi reputo un’amministratore più che politico, infatti nei paesi dove la “faccia” che si mette in gioco ancora conta qualcosa, l’onestà e l’etica sono al primo posto.
 È convinta che il risultato di questa manovra possa risolvere i problemi più gravi? Risolverli non credo, ma credo che sia determinante per ricominciare seriamente a riprenderci da questa profonda crisi, sarà molto dura per tutti.
La sera , a casa, quando torna ad essere mamma e moglie, riesce a chiudere il sindaco fuori dalla porta? Magari potessi farlo, purtroppo non è un lavoro come un altro, il telefono per esempio devo averlo sempre acceso, devo essere sempre repelibile.È difficile far convivere tutti questi ruoli, ma grazie anche alla mia famiglia che mi aiuta moltissimo, riesco a barcamenarmi tra poppate, e-mail, telefonate, computer, cena,ecc…
 C’è una domanda a cui vorrebbe rispondere e che nessuno Le ha rivolto?Si.domanda:”secondo lei c’è una differenza tra un sindaco donna ed un sindaco uomo?” risposta: ” si, la giornata di un sindaco donna dura 36 ore …non finisce mai”.
Se  i conti tornano  avete 145 comuni nella provincia di Varese, 17 sono le donne elette sindaco..   Pensa che  I7 donne sindaco su 128 uomini come numero  sia una conquista degli ultimi anni oppure poche donne si presentano per essere elette?Poche donne si presentano perchè sanno che l’impegno che c’è dietro ad una carica del genere è veramente importante se non si ha l’appoggio della famiglia diventa impossibile affrontarlo.
Sandra Cane è il primo cittadino del comune di Viggiù, siete vicinissime, due cittadine confinanti… Vi consultate, sostenete…vi  aiutate o vi  ignorate?Ci consultiamo e ci confrontiamo spesso, i nostri paesi sono molto vicini e gìà abbiamo delle attività in associazione tra i due comuni (protezione civile, comprensorio scuola media con anche il comune di Saltrio) ad ogni manifestazionetra i nostri comuni siamo presenti, essendo dal 2010 anche patrimonio UNESCO con il Monte Sangiorgio un sito trasnazionale iscritto alla parte Svizzera. (i comuni italiani iscritti sono Clivio, Viggiù, Saltrio, Besano, Portoceresio)
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close