Politica

La Giunta coraggiosa di Cuasso al Monte

cuasso sindaco giunta

(foto:Ziliani Francesco, Bianchi Angelo, Busti Federica, Calabria Gianbattista, Carlin Loris, Guernieri Flavio, Perrone Maris, Rossi Diego, Strippoli Vito, Vacolebri Giovanni, Vigoni Arnalda)

Roma, 2 settembre – Mentre a Roma, con le dimissioni presentate ieri  di un assessore, del Capo di Gabinetto, dei vertici di Atac ed Ama,  delle aziende di Trasporto a  Ambiente,  la situazione del Comune sta creando problemi alla nuova prima sindaca, Virginia Raggi, si prende atto di quanto invece è stato  fatto nel piccolo Comune  di Cuasso al Monte, in provincia di Varese.

Il cittadini del Comune di Cuasso al Monte,   che conta  3.592 abitanti, dopo quasi un anno  di  Commissario prefettizio, a giugno è andato alle urne con la lista civica ” Viva Cuasso”,  rappresentato e sostenuto  da una lista unica, con Francesco Ziliani  come sindaco. Il programma, fra l’altro, era basato sul risparmio e, per convincere gli elettori ad evitare i costi elevati  di un Commissario in carica e sulla promessa di non pesare nel bilancio comunale già in situazione precaria, la promessa della rinuncia dello stipendio o gettoni di presenza sia del sindaco che della giunta. 

Eletto Sindaco Ziliani,  il  Consiglio Comunale di Cuasso al Monte   in sessione ordinaria e con seduta pubblica, si è riunito per deliberare  la presentazione degli ordini del giorno,  fra i quali   era inclusa la votazione, come da promessa durante le elezioni , d’eliminare lo stipendio del sindaco e della sua giunta comunale.

cuasso ziliani curabaCome un’orchestra di musica da camera, nessuna stonatura ha compromesso l’accordo  per varare  i punti  presentati dall’ organizzatissimo  Segretario Comunale, Giovanni Curaba, al quale, se fosse stato votato, per la sua chiarezza nelle spiegazioni,  avrebbe meritato il massimo dei voti . Il  sindaco e la giunta  hanno votato  e approvato all’unanimità la decisione  presa  d’essere a costo zero,  offrendo   al Comune la possibilità di risparmiare negli anni di mandato  più di 200 mila euro.  Qualcuno fra i presenti in sala,  ha gridato “Meglio dei Grillini..”!

 La giunta ha supportato, votandolo,  l’attuazione del  progetto, già precedentemente  organizzato del “Sentiero a Rotelle “,  con la finalità – ha spiegato il segretario Curaba – di favorire i portatori d’handicap  offrendo loro  uno dei primi sentieri per disabili. Nessuna spesa graverà sul Comune di Cuasso , poichè  il “Sentiero a Rotelle”  si realizzerà per la collaborazione dell’Associazione Montana Onlus detta “ON” e privati.

Il sindaco Ziliani , con esperienza accumulata come  primo cittadino  negli anni passati al Comune di Cuasso –  ci ha detto-  d’essersi scelto un team di persone  qualificate  per far rivivere queste belle zone, purtroppo ora poco conosciute,  come lo erano nel passato,  specialmente con il turismo.

Ziliani si è scusato mentre gli scattavano delle foto, dicendo  “non rido mai “. “Peccato!”  è  stato  il  nostro commento:  in compenso, sono   sorridenti i suoi collaboratori.

Ora gli elettori attendono  che ” Viva Cuasso” dia i suoi frutti.  

Guarda anche
Close
Back to top button