Cultura

Stoffe colorate

“Stoffe colorate”

di Alessandra De Michele 

Guardo un quadro senza cornice,
mancano persone insostituibili
e perdoni imperdonabili.
Nella  piazza  c’era la festa,
giostre e gelati al pistacchio..
ero bambina !
Tutto riaffiora come un opera
incompiuta.
Cercavo il tuo sguardo
nella processione,
eri così stanca!
Avevamo stoffe colorate
nastri di spose recuperati e
foglie di castagno,
per un carnevale nuovo.
Tutto riaffiora tra me ed il passato,
vorrei essere sempre
ubriaca di poesia, di arte
e cose belle,
per non sentire il peso
come un macigno.
C’è  solo l’ orologio  a contare le ore,
il tempo.
Cerco qualcosa di nuovo..
abbraccio il vento,
vedo la vita fuggire con lui.
Mi adagio su quella  nuvola,
negli spazi di un cielo soffiato,
cadono vetri sui piedi..
ancora ferite!
Attendo il ritorno delle rondini,
attendo te che non
tornerai più.

©AlessandraDeMichele ©DirittiRiservati ©

Partecipa al Premio poesia
#Poetando

Guarda anche
Close
Back to top button