Cultura

La rosa di maggio

rose dagostino cure

(foto: Rose Francesco D’Agostino)

La rosa di maggio

È nato un  bocciolo
e il sole l’illumina…

Le nubi.
E un piccolo brivido
aggruma la brina.

Il vento.
E il piccolo gambo tintinna.

Ancora il tepore.
E s’effonde il profumo.

E se la fibra resiste
densa di sfumature profonde

in cielo sereno s’apre
la rosa di maggio.

Patricia.Lolli@DirittiRiservati

Back to top button