Cultura

Il principe nel ghiaccio: il primo titolo di una macabra trilogia

principe nel ghiaccio copertinaRoma, 10 agosto – L’ Amico Benedetto Tabacchi, nativo della splendida Carnia, mi ha inviato un libro scritto da  un suo conterraneo, Riccardo Cesca, unitamente ad Emanuele Bossi, che ho letto con grande interesse. Il titolo: “IL PRINCIPE NEL GHIACCIO”, edito da Meridiano Zero.

Sul sito di TRIESTEPRIMA apprendiamo che mercoledì 22 giugno nella Sala Tommaseo di Confcommercio di Trieste, è stato presentato il libro, opera d’esordio degli autori. Riccardo Cesca è l’ideatore della trama del romanzo; ha svolto studi teatrali e criminologici e unisce nelle proprie creazioni la formazione relativa a entrambi questi mondi. La trama ricalca quindi fedelmente la realtà, per poi descriverla con la drammaticità e profondità umana tipica dell’ambiente teatrale. Inoltre, conoscendo le dinamiche del mondo dello spettacolo, ha potuto facilmente adattare il romanzo in funzione cinematografica. Emanuele Bossi, invece, proviene dal mondo della ricerca accademica in campo strategico internazionale. Appassionato di letteratura noir dell’ottocento britannico, ne “Il Principe nel ghiaccio” ha contribuito a rendere con efficacia letteraria situazioni, ambientazioni e profili umani concepiti dalla fantasia di Riccardo Cesca.

A presentare il thriller è stato il giornalista Francesco Cardella che ha illustrato la trama. Una piccola e genuina comunità montana viene sconvolta da eventi terribili, architettati da una feroce omicida seriale che dopo aver lasciato una lunga scia di sangue, sparisce nel nulla. Protagonista è Rachel, una serial killer psico e sociopatica, senza consapevolezza della sua malattia e della propria indole criminale. La storia è caratterizzata dal susseguirsi di fasi cruente e intime relazioni che si intrecciano in un turbine di sensualità e momenti efferati. Il tunnel psichico del quale è prigioniera Rachel si snoda lungo gli splendidi paesaggi e l’imponente natura canadese e complesse tecniche di profiling vengono utilizzate a ritroso per svelare l’architettura mentale di questa serial killer attenta e organizzata.

Il progetto editoriale, di cui ho preso personalmente visione, prevede una trilogia :- Il principe nel ghiaccio (già pubblicato); – I profili dell’assassino (titolo provvisorio); – Chapeau! (titolo provvisorio).

I romanzi sono scritti in terza persona e ambientati in epoca contemporanea. I tre testi riprendono un’unica trama, costruita attorno alla protagonista femminile, che è, appunto, l’assassina.

Nello svolgersi della trama, nel secondo dei tre libri, il compagno di lei assume sempre più un ruolo centrale fino a diventare coprotagonista. Egli, cosa interessante, modificherà lentamente il suo profilo di produttore cinematografico, fino ad evolversi in quello di apprezzato criminologo accademico, per mettersi sulle tracce della ex compagna e di altri assassini seriali. La motivazione profonda che avrà dal secondo libro in poi ha alimentato il suo impegno di studioso; quindi convertirà la sua rabbia in un profondo impegno formativo, rimodulandosi completamente nelle attività. E’ tale la sua fama mediatica che lei, stuzzicata dalla cosa, decide di provocarlo riprendendo ad uccidere. Lui non solo accetterà la sfida ma sarà anche ulteriormente motivato dalla scoperta di avere con lei una figlia.

Nel terzo libro, seguendo la catena di omicidi, le Forze dell’Ordine internazionali stringeranno d’assedio la serial killer con tecniche sofisticate. Questa trama poliziesca viene arricchita da una struggente dinamica familiare. Temendo eventuali complicità della figlia ormai adulta, il padre la vorrà sottrarre all’influenza criminale della madre.

Scaturisce, quindi, negli autori l’importante progetto del serial televisivo. Dalla metamorfosi avviata dal secondo libro, nasce il personaggio protagonista della serie; un affermato criminologo. La sua fama di spessore internazionale farà sì che la sua collaborazione venga richiesta dalle Polizie di tutto il mondo. Successivamente alla soluzione di ogni caso, verrà invitato per un seminario esplicativo dalle Accademie di Polizia del paese in cui si è svolta l’indagine, al fine di insegnare ai Cadetti quali sono state le intuizioni e deduzioni del profiler utili a risolvere il caso. Ogni puntata televisiva dovrà iniziare con il suo ingresso in aula nella quale, con l’espediente del flash-back, racconterà le dinamiche investigative appena svolte.

Da ognuno dei tre libri si potrà ancora ricavare un film. E’ già stata completata la stesura del soggetto cinematografico ed è in lavorazione la bozza della sceneggiatura.

Concludendo, un progetto di trainante, grande interesse culturale che sarà certamente coronato da sicuro successo.

L’ invito intanto è di  leggere  in questa calda estate, magari in vacanza, l’avvincente ” IL PRINCIPE NEL GHIACCIO”, già in libreria, e così iniziare un percorso psicologico,  introspettivo ed eccezionale… dove viene dato grande spazio all’approfondimento mentale, allo studio delle emozioni, degli stati d’animo e dei travagli interiori, in un libro da leggere dalla prima pagina all’ultima tutto d’un fiato.

Sì, proprio oggi, che la quotidianità è, come ben sappiamo, un  vero thriller…!!!

 

Guarda anche
Close
Back to top button