Cultura

L’ Anno novo

Sonetto Romano

L’ Anno novo

Sonetto Romano

E che ce porterà sto novo anno
ch’ avemo tanto atteso cor fiatone ?
Ce semo ormai arivati co l’ affanno
causato da notizzie poco bbone.

Ce portera’ la voja de rinasce
la forza pe usci’ fori dar tormento ?
Ce spazzera’ pe sempre l’anzie e angosce
come le foje quanno s’arza er vento ?

Un anno quanno ariva ar primo giorno
e’ come ‘n regazzino appena nato,
pe quello vecchio nun c’e’ più ritorno
e quer ch’e’ stato e’ ormai solo passato.

Quello che porta lo sa solo er fato
ma tutti ce ‘n avemo ‘n gran bisogno,
che st’anno novo adesso ch’e’ arivato
ce faccia risveja’ da ‘n brutto sogno.

©Ernesto Pietrella©DirittiRiservati©

Guarda anche
Close
Back to top button