Cultura

Il Prof. PASOLINO illustra “Paolo da Fermignano, un tributo a Bramante e Raffaello”.

 Nel seicentesco Palazzo Maffei Marescotti noto   come “Galleria della Pigna “, si è svolta l’ambita Rassegna “Paolo da Fermignano, un Tributo a Bramante e Raffaello”.

Un ambizioso progetto, aperto a Fermignano, città di Donato Pascucci detto il Bramante, meta di un percorso ben articolato sulle tracce di quei luoghi che lo hanno visto lavorare, avente come seconda tappa aurea, Roma.
 
Un evento, quello della rassegna artistica di Paolo Fraternali, detto “Paolo da Fermignano” – anche lui nato a Fermignano come il Bramante – che si caratterizza a livello di grande risanatore artistico, aprendo ufficialmente le Celebrazioni di Donato Bramante e del suo successore Raffaello Sanzio da Urbino, per i 500 anni della posa della prima pietra, a Roma, della Basilica di San Pietro, inerente all’incarico di Papa Giulio II della direzione dei lavori.  
 
“L’artista non fa solo riferimento alla storia, crea la storia” dice Paolo Fraternali, mentre visitiamo la mostra, e aggiunge “che l’arte ha bisogno di umiltà e pensiero trascendente, intimo, umano”.
 
La presentazione e critica ufficiale, è stata condotta dal prof. Alfredo Pasolino, critico internazionale e storico dell’arte, che ha saputo catalizzare interesse ed attenzione degli specialisti dell’arte come nei palati critici più raffinati, con una dotta disquisizione filosofica tra Arte Antica, quella della Rinascenza che “percorre lo spazio, cogliendone la prensile assimilazione dello sfumato leonardesco, che intenerisce i suoi incarnati, vela e inumidisce di sensazioni i suoi scorci  di paese e gli arditi tagli raffaelliani, della linfa vitale di quei capolavori” e Moderna, corrispondenza tra Trascendenza del pensiero umanista dell’arte cristiana, tra storia, verità, fede e razionalismo.
Da sottolineare un secondo focus delle meraviglie espositive di rapinosa suggestione : il quadro dell’ormai famosa “Tartufara”, a detta di molti, la “Gioconda” dell’Arte Moderna.
 
La manifestazione ha ricevuto un messaggio personale augurale dal
Capo dello Stato Dott. Giorgio Napolitano nonché il patrocinio della Regione Lazio – Regione Marche – Provincia di Roma – Provincia di Pesaro-Urbino – Comune di Roma – Comune di Urbino – Comune di Fermignano – Arcidiocesi di Urbino, Urbania E Sant’angelo In Vado, Unione Cattolica Artisti Italiani – Segreteria di Stato della Santa Sede Vaticana – Accademia Internazionale Citta’ di Roma – Accademia St. Lukas (Bamberg-Germania).
 
All’evento, ha presenziato, come ospite d’onore il M° pittore
Jose’ Van Roy Dalì, figlio del grande pittore catalano Salvador Dalì 
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button