Cultura

Esame di maturità. Ultimi giorni per i ripassi

Statisticamente, i bocciati 2013, sono stati dello 0,9%

Roma,  9 giugno – Chiuse le scuole, una breve pausa e la prossima settimana, inizieranno gli esami di maturità.

Si comincia il 18 giugno, con la prova scritta comune per tutti, Italiano, il fatidico tema…

Il giorno successivo, secondo gli indirizzi, la seconda prova scritta: il Greco per il classico e Matematica per lo scientifico, concomitante con l’Invalsi (o Prova Nazionale, test realizzati dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione)

Un’altra breve pausa …di tensione… ed il  23 giugno, si concluderà il tris delle prove scritte con il fatidico “quizzone”, spauracchio di tutti i maturandi.

Intanto, questi giorni d’attesa, si trascorrono con la ricerca spasmodica di notizie sui temi, sui quiz, sui commissari i cui nomi sono già disponibili su internet.

Ed allora, caccia ai loro allievi per avere notizie sulle “manie” del professore, sulle sue domande ripetitive, sul modo di pensare, come rispondere …

E partono anche le statistiche. Secondo quanto riportato da “Skuola.net”, mentre è più facile essere bocciati dal primo al quarto anno, la maturità fornisce numeri rassicuranti. La media di esaminandi bocciati, anno 2013,   è pari a …0,9%! Cioè, solo quelli che non si sono presentati agli esami!

Ed allora, conviene affrontare gli esami preparandosi con lo studio, perchè la cultura è ciò che poi servirà nella vita, nella convinzione di raccogliere quanto si è seminato durante l’anno.

Guarda anche
Close
Back to top button