Cultura

Concorso letterario “Gocce d’inchiostro”. Premiato Mario Olivari

Mario OlivariIl 12 settembre si è svolta, nella Sala Conferenze della Biblioteca Pasolini, la premiazione del Concorso Letterario Gocce d’inchiostro” indetto dalla “Viola Editrice”.

Tra i finalisti, il bravissimo Mario Olivari con il racconto “….un ricordo….nulla più….”.Si tratta  di una lettera, dimenticata nel tempo, trovata fra le sue vecchie carte da uno scrittore trasferitosi negli USA che, con questo mezzo, nella sua giovinezza, aveva dichiarato i propri sentimenti ad una ragazza di cui era innamorato. Un vero, struggente, bellissimo “ritorno al passato”, che fa riemergere al suo spirito quelle antiche emozioni che, per un momento, gli danno la sensazione, desiderata e rifiutata insieme, di non essere mai uscito da quella sofferta storia. Sempre Mario Olivari, nel 2012, si è classificato al V posto nel Concorso Letterario Coppedè, intitolato ai “Laghi di Roma”, con il racconto “La leggenda del dio Lago”, brillante ironia sui giochi del destino. Questa la vicenda: Antonio e Nastya si incontrano a Villa Ada e Antonio, per conquistarla, escogita lo stratagemma di una storiella intesa a dimostrarle che il loro incontro era scritto nel destino, ma i due non credono più a loro stessi quando questo destino, per un caso bizzarro della vita, si realizza davvero. Ancora, nel 2011, in altro Concorso Letterario, intitolato alla Celebrazione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia e indetto dall’ Associazione culturale “La Penna e il Fioretto”, l’Olivari si è classificato al III Posto con il racconto che appare nell’Antologia “Premio Letterario Coppedè”, edito dal II Municipio di Roma, dal titolo: “Il sogno del Signor Garibaldi”. Insomma, Mario Olivari, fine e acuto osservatore della realtà umana, dotato di squisita sensibilità letteraria, da scrittore per diletto a tempo perso, inizia a ricevere i riconoscimenti che ben merita. Ad majora!

 

Tags
Back to top button
Close