Cultura

Cicatrici …

Sonetto Romano

Cicatrici …

Sonetto Romano

Nun ce sta cosa che nun sia passata
senza che la pelle paghi pegno
e quanno ogni ferita s’e’ seccata,
de solito rimane sempre er segno.

E quella linea impressa e arrossata
che spicca senza remora e contegno,
segna er ricordo de quann’e’ arivata
come che fosse traccia de ‘n disegno.

E mostra solo a chi la sa guarda’,
che nun ce sta rimedio, nun c’è cura
pe chi ce s’e’ ferito ne l’ama’ !

Cosi’ ogni storia che te sei vissuta
traccia quer sorco come ‘n aratura,
che parla pure si la lingua e’ muta.

Ma quer ricordo aiuta……………..
e quanno co la vita ce fai a botte,
sara’ la luce guida, quann’e’ notte !

©Ernesto Pietrella©DirittiRiservati©

Guarda anche
Close
Back to top button