Cronaca

Zingaro romeno, fugge con l’autovettura all’alt dei Carabinieri ed investe un motociclista. A bordo dell’auto, trovati ben 9 chili di oggetti d’oro

Roma, 20 febbraio – Ieri sera, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri della Sezione Motociclisti del Nucleo Radiomobile di Roma, comandato dal Ten. Col. Claudio Rubertà, notavano il transito di un’utilitaria, con targa inglese, condotta da un uomo.  I militari dell’Arma decidevano di procede al controllo del mezzo e gli intimavano l’alt ma il conducente, accellerando, tentava la fuga iniziando così una serie di manovre spericolate anche per non consentire ai Motociclisti di sorpassarlo e bloccarlo.

All’ennesima manovra, in viale Isacco Newton,  l’utilitaria andava a scontrasi con un motociclista che proveniva nell’opposto senso di marcia, interrompendo così la sua folle corsa.

Mentre si provvedeva all’immediato soccorso al malcapitato centauro che, trasportato in ospedale, veniva curato per una frattura al femore guaribile in 30 giorni, il fuggitivo veniva bloccato ed identificato per uno zingaro romeno, 28enne, pregiudicato. A bordo dell’auto, i Carabinieri rinvenivano ben 9 chili tra oggetti in oro e argento tra cui: 19 anelli, 15 paia di orecchini, 10 collanine, 7 vassoi, 13 bracciali. Inoltre, sono stati rinvenuti anche 2 boccette contenente liquido per analizzare la purezza dell’argento e dell’oro e 2 bilance elettroniche nonchè la somma in contanti di 970 euro.

Tutto il materiale rinvenuto  e l’autovettura, venivano sottoposti a sequestro per accertarne la provenienza.

Il romeno, che dovrà rispondere di “ricettazione di oggetti preziosi  e resistenza a Pubblico Ufficiale”,  è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Regina-Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Guarda anche
Close
Back to top button