Cronaca

Tutte donne le nove persone arrestate per vari reati a sud-est della Capitale, di cui 7 romene

Sarà la quota rosa delinquenziale della par condicio?

Roma, 20 giugno  –  Sono ben nove gli arresti effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Frascati, comandata dal Maggiore Giuseppe Iacoviello, nelle ultime 24 ore ma tutti con una particolarità: sono tutte donne!

Le prime due, di 26 e 30 anni, ambedue romene, sono state tratte in arresto per “furto aggravato” in un supermercato. Quasi nell’orario di chiusura,  sono state sorprese mentre si erano impossessate di merce varia, non di prima necessità.

Poco più tardi, sono stati i militari della Stazione di Roma Tor Bella Monaca che, nel corso di due perquisizioni domiciliari, hanno proceduto all’arresto di altre due donne, ambedue romane. La prima, una 42enne abitante in via S. Biagio Platani trovata in possesso di 350 g di hashish e la seconda, in via A. Aspertini, in possesso di  50 g di cocaina. Tutto o stupefacente era  già suddiviso in dosi pronte per essere immesse sul mercato. Per ambedue, il capo di imputazione è di  “detenzione al fine si spaccio, di sostanze stupefacenti”.

Nel corso della notte invece, in via Prenestina, all’incrocio con via Cervinara, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, sono intervenuti per una violenta rissa fra 5 ragazze, di età compresa tra i 20 e 29 anni, tutte di nazionalità romena. Il motivo del contendere era l’assicurarsi il posto migliore per “lavorare”. Le donne sono state medicate per lesioni lievi presso l’ospedale di Frascati ed arrestate tutte per ” rissa e lesioni personali aggravate”.

Tutte le appartenenti al “gentil sesso”, sono state trattenute in Caserma per essere presentate in udienza, con rito direttissimo

Back to top button