Cronaca

In tre interventi, sono 4 i rapinatori arrestati, tutti stranieri!

In 24 ore nella Capitale

Roma, 5 novembre – In 24 ore, in  tre distinti interventi, sono 4 e tutte straniere,   le persone arrestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma con l’accusa di rapina.

Il primo arresto è avvenuto  nella tarda serata del 3 novembre.  Un nomade di origine  slava del campo di Via di Salone,  stava svuotando il rimorchio di un Tir, parcheggiato su Via Prenestina. Il nomade stava rubando degli scatoloni  contenenti scarpe caricandoli dentro un furgone quando il conducente del mezzo, un cittadino croato di 41 anni, si è accorto del furto. Nel tentativo di bloccare l’attività del ladro e recuperare la refurtiva, ne è nata una colluttazione, interrotta dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, in transito, che hanno bloccato ed ammanettato lo zingaro.

Alcune ore dopo, intorno alle 00:45, in piazzale Prenestino, un pregiudicato 32enne della Nuova Guinea e nella Capitale senza fissa dimora, armato con un coccio di bottiglia, ha aggredito un cittadino etiope di 20 anni, costringendolo a consegnargli un telefono cellulare e 100 euro in contanti. Un passante ha chiamato il “112” e l’immediato intervento di un’autoradio dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma ha consentito di bloccare ed arrestare il rapinatore prima che potesse darsi alla fuga.

Infine, ieri alle  23, nell’area della fermata della Metropolitana “Spagna”, due cittadini romeni di 20 e 29 anni hanno aggredito un cittadino del Vietnam, di 52 anni, per derubarlo di una busta che l’uomo custodiva nella tasca interna della giacca, contenente  7.000 euro. L’azione, però, non è sfuggita ai Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo in servizio di vigilanza i quali sono prontamente intervenuti bloccando ed arrestando i due rapinatori.

Tutti gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio.

Back to top button