Cronaca

Forti scosse di terremoto nella zona di Rieti. Forse già due vittime. La più forte di magnitudo 6. Ingenti i danni

Amatrice terremotoAvvertite distintamente nel Lazio, in Abruzzo, in Umbria, nelle Marche.

Roma, 24 agosto – Alle ore 3,36, un terremoto di magnitudo ML 6.0  con epicentro, nel raggio di 10 km.,   tra i comuni di  Accumoli (Rieti) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno),  localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV  ad una profondità di 4 km. Nel raggio di 20 km,  si trovano i comuni di Amatrice (RI), Cittareale (RI), Norcia (PG), Acquasanta Terme (AP), Cascia (PG), Montegallo (AP), Montereale (AQ), Campotosto (AQ), Capitignano (AQ), Castelsantangelo Sul Nera (MC), Valle Castellana (TE), Posta (RI), Borbona (RI), Monteleone Di Spoleto (PG), Montemonaco (AP), Poggiodomo (PG), Preci (PG), Rocca Santa Maria (TE), Cortino (TE), Leonessa (RI), Roccafluvione (AP), Ussita (MC) e
Visso (MC).  Alla prima, potente  scossa,  stanno seguendo  altre di intensità variabile dal 3.1 nel basso reatino  a 5,4 salendo la dorsale verso Norcia.

Intanto, i danni maggiori, al momento, vengono segnalati ad Accumoli e Amatrice. Ad Amatrice, secondo quanto dichiarato dal sindaco Sergio Pirozzi,  “metà paese non c’è più, la gente è sotto le macerie”. e “le strade di accesso sono bloccate”. Il sindaco ha fatto appello ai soccorritori per liberarle. “Su una c’è una frana e un’altra ha un ponte che sta per crollare. La gente si sta riunendo negli impianti sportivi, siamo senza corrente”

Non ci sono ancora conferme ufficiali ma si parla di due vittime mentre Carabinieri, Vigili del Fuoco e Protezione Civile scavano fra le macerie nel tentativo di liberare le persone rimaste sotto le macerie.

Diverse persone sono rimaste coinvolte nei crolli e danni pesanti sono stati inflitti a edifici e infrastrutture stradali, ha riferito il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, al capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. 

Intanto è già operativo il Comitato Operativo della Protezione Civile, convocato dal capo del Dipartimento Fabrizio Curcio.

Anche mentre stiamo scrivendo, continuano ad essere registrate ulteriori scosse nelle località indicate (ne contiamo 36 di intensità superiore a 2.5) l’ultima magnitudo 4.2 ad Amatrice, zona particolarmente colpita.

  

Back to top button