Cronaca

Spedizione punitiva a volto coperto contro una donna, rivale in amore. Arrestata dai Carabinieri una ragazza di 30 anni

Aggressione donnaRoma – La gelosia all’origine dell’assurdo gesto compiuto a Tor Bella Monaca da una 30enne  nei confronti della rivale in amore contro la quale aveva gettato in faccia  del liquido corrosivo  e colpita in testa con una mazzetta da muratore.

Sembra la trama di un film quanto avvenuto a Tor Bella Monaca.

Una relazione sentimentale finita, lei, 30enne, che a malincuore accetta la fine della storia d’amore ma poi scopre che lui si sarebbe innamorato della propria segretaria 38enne.

Scatta la rabbia e la 30enne, con bavero alzato, occhiali calzati e cappuccio in testa per non farsi riconoscere,  aspetta che la rivale esca dalla palestra dove lavora. Vistala, gli si scaglia contro spruzzandole sul viso del liquido corrosivo. Non soddisfatta, brandendo una mazzetta da muratore, tenta di colpirla alla testa.

Ma alcuni presenti chiamano il 112 ed i  Carabinieri della Compagnia di Frascati comandata dal Tenente  Alberto Pinto, e della Stazione Roma Tor Bella Monaca comandata dal Maresciallo Michele Di Stola, intervengono immediatamente  riuscendo a bloccare la donna mentre, interrotta nella sua condotta dalla presenza dei passanti,  stava per dileguarsi per le vie del quartiere, arrestandola in attesa del processo con rito direttissimo.

Prontamente soccorsa, la vittima se l’è cavata con soli tre giorni di guarigione  per una piccola ferita al cuoio capelluto mentre l’autrice, dopo l’udienza, è stata posta agli arresti domiciliari.

Tags
Close