Cronaca

Sequestrato dalla Polizia materiale pirotecnico illegale venduto in un esercizio commerciale. Denunciato il titolare

Materiale pirotecnico sequestratoMarino Ha già avuto inizio l’offensiva degli uomini della Questura contro i  fuochi d’artificio illegali venduti clandestinamente con l’approssimarsi della fine dell’anno. Materiale pericoloso utilizzato a volte anche in occasione di eventi sportivi e di manifestazioni.

L’acquisto di un ingente quantitativo di materiale pirotecnico, non è passato inosservato all’Ufficio Esplosivi della Divisione della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma che,  nel corso del continuo monitoraggio effettuato, ha rilevato la vendita.

È stato così disposto uno specifico controllo da parte  di  agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico insieme ad una unità Cinofila, agli Artificieri ed ai poliziotti del Commissariato di Marino, che hanno perquisito l’esercizio commerciale rinvenendo materiale esplosivo per il quale l’esercente non aveva la prescritta licenza di Polizia ed altro materiale “non classificato”, ovvero non rispondente ai requisiti di legge e pertanto del tutto illegale. “Rambo”, “Casablanca”, “Easy Rider“, questi alcuni dei nomi utilizzati per identificare i “botti” in vendita. Sono circa 1500 i pezzi sequestrati dai Poliziotti.

Tutto il materiale sarà distrutto a cura degli Artificieri della Questura, mentre il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato per commercio abusivo di materiale esplodente.

Back to top button