Cronaca

Rapinatore, in libertà per altre rapine con obbligo di firma, imita il trasformista Brachetti per non farsi riconoscere ma viene individuato e fermato dalla Polizia

PoliziaRoma – E’ stato sottoposto al fermo di Polizia, un italiano di appena 20 anni, C.S. che,  insieme ad un altro complice, ha tentato, ieri nel pomeriggio, di  rapinare un orologio “Rolex” in viale America in zona Esposizione.

A bordo di uno scooter si sono avvicinati ad una  lussuosa auto sportiva, e mentre uno attendeva sul mezzo, l’altro, dopo aver infranto il vetro con un punteruolo, ha minacciato il conducente  con una pistola intimando  di consegnargli l’orologio che aveva al polso.

La reazione improvvisa della vittima ha colto di sorpresa i due che intimoriti hanno deciso di fuggire.

Gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato “Spinaceto”,   immediatamente intervenuti a seguito delle segnalazioni pervenute al 113, ascoltato le dettagliate descrizioni del rapinatore fornite da alcuni testimoni, ritenevano di identificarlo   in C.S., autore di altre rapine. Il giovane, in atto fruisce del beneficio della libertà con obbligo di firma. Quando i poliziotti sono arrivati sotto l’abitazione del giovane, hanno trovato parcheggiato lo scooter utilizzato per la tentata rapina, che dai successivi accertamenti è risultato rubato. Nel frattempo, C.C., per non correre il rischio di essere riconosciuto, si era improvvisato emulatore di Arturo Bracardi,  indossando un altro giubbotto e sostituito gli  occhiali con le lenti. Vista  la presenza dei poliziotti, ha tentato di darsi alla fuga utilizzando l’autovettura della madre ma dopo un breve inseguimento, è stato fermato e bloccato dagli agenti del Reparto Volanti che all’interno dell’autovettura hanno rinvenuto e sequestrato il casco utilizzato dal complice nel corso della rapina mentre nella sua abitazione gli agenti hanno trovato il giubbotto e gli occhiali utilizzati dal fermato all’atto della rapina.

Back to top button