Cronaca

La Forestale fra le scuderie delle ‘botticelle’ romane

È stato verificato lo stato di salute e le condizioni di 70 cavalli

Roma, 27 ottobre  – Su disposizione della Procura della Repubblica di Roma, coordinate dal Comando provinciale di Roma e dal Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (Nirda), oltre 60 unità del Corpo Forestale dello Stato si sono presentate nel quartiere romano di Testaccio dove si trova il deposito delle ‘botticelle’, le tradizionali carrozze trainate da cavalli. L’obiettivo era accertare lo stato di salute e le condizioni igienico sanitarie delle strutture  dove gli animali sono alloggiati.

In merito al blitz,  Angelo Sed, Presidente dei Vetturini Romani, ha dichiarato: “Il blitz di questa mattina è stato una sorpresa, e certo, non ci saremmo aspettati un dispiegamento di forze, di mezzi e un coinvolgimento della comunicazione di questa entità, ma siamo felici di aver dimostrato ancora una volta – come riscontrato dagli accertamenti – che i nostri cavalli godono di ottima salute, ricevono tutte le nostre attenzioni, le nostre cure e il nostro amore, e che tutta la documentazione prescritta dalla normativa è in regola” ricordando “D’altra parte tutto ciò era stato confermato da un’altra visita a sorpresa delle guardie eco zoofile dell’Oipa che avevano rilasciato verbali che attestavano la perfetta salute dei cavalli, suscitando il disappunto di chi evidentemente non vuole che gli animali stiano bene ma spera nella loro sofferenza per poterla strumentalizzare. Per quanto riguarda le strutture, proprio in queste settimane stiamo preparando insieme al Comune il trasferimento nelle nuove strutture di Villa Borghese. Al Comune abbiamo già assicurato la nostra disponibilità purché le strutture siano idonee, e stiamo collaborando costantemente per far sì che la nuova area rispetti gli standard qualitativi necessari al benessere degli animali, per il quale abbiamo sempre orientato le nostre richieste” e continuando “Noi vetturini siamo felici che le istituzioni in qualunque forma vengano a trovarci per constatare che i primi amanti degli animali siamo noi, che i cavalli sono i nostri compagni di vita, che siamo in prima linea al fianco della città per tutelare sempre di più i diritti degli animali e il decoro della città” Infine, ha concluso con “Dalle consuete visite dei veterinari fino ai controlli di oggi, tutto conferma la salute dei nostri cavalli e la piena regolarità della nostra posizione, e di questo non possiamo che essere contenti e orgogliosi”.

Back to top button