Cronaca

Infante lasciato a casa dalla madre romena che va a giocare

MarinoSono stati i pianti ininterrotti del bebè  ad allarmare i vicini che hanno chiamato la Polizia.

Il grave episodio è avvenuto ieri pomeriggio presso un’abitazione di via delle Valli. Il pianto accorato del piccolo, si udiva perfino dalla strada allarmando i vicini che, temendo una disgrazia,  hanno telefonato al “113”.

Sul posto giungevano gli agenti del Commissariato di Marino, coordinati dal dr. Valter Di Forti, che, dopo aver allertato la Croce Rossa, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco,  forzavano  la porta d’ingresso riuscendo ad entrare in casa.

Nell’appartamento, sul letto, il solo bimbo di 18 mesi in lacrime che,  controllato e visitato dal personale del 118,  veniva trovato in buone condizioni di salute.

Dopo aver ascoltato i vicini, i poliziotti, apprendevano che il padre, operaio, era come sempre al lavoro. La madre casalinga, una cittadina romena di 31 anni, anzichè prendersi cura del figlio, era probabilmente andata a giocare alle slot-machine in una sala poco distante da casa.

Gli agenti, infatti, la rintracciavano nel locale, accompagnandola al Commissariato dove veniva denunciata per abbandono di minore.

Back to top button