Roma

Sicurezza nei Castelli Romani. Venti le persone denunciate

autoradio cc ps 2016Roma, 30 marzo – Pur concorrendo a fronteggiare le esigenze operative per la sicurezza della Capitale, continua incessante la vigilanza delle  Forze dell’Ordine nei Paesi della cinturazione romana.

I Carabinieri della Compagnia di  Monterotondo,  comandata dal Capitano Salvatore Ferraro, proseguendo nell’attività investigativa  connessa alla rapina consumata il 24 marzo ai danni dell’ufficio postale di via Col di Lana di Monterotondo Scalo, sono riusciti a risalire all’autore, un sessantenne, originario del nisseno e già noto alle forze dell’ordine, bloccandolo in un’area di servizio della via Pontina all’altezza di Pomezia (RM). La successiva perquisizione domiciliare, consentiva di rinvenire la pistola usata nella rapina, risultata essere a salve, con relativo caricatore nonchè la parrucca e la giacca che l’uomo indossava al momento della commissione della rapina. I Carabinieri stanno indagando in quanto potrebbe essere l’autore di analoga rapina consumata, sempre nel predetto ufficio postale, il 18 febbraio scorso. Il rapinatore è stato fermato per rispondere del reato di  rapina aggravata, ed associato nella casa circondariale di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato il fermo applicando la misura cautelare in carcere.

Sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monterotondo, dopo aver notato un immotivato traffico di autovetture e scooter  con a bordo giovani provenienti da Mentana e Monterotondo nei pressi dello stadio di Tor Lupara a Fonte Nuova, hanno effettuato dei servizi di appostamento che hanno permesso  di sorprendere un 35enne italiano, del posto e anch’egli noto alle FF.OO,  mentre occultava un involucro contenente 5 “panetti” di hashish, per un peso complessivo di 500 grammi, in un foro appositamente  creato nel muro di cinta dello stadio. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di      “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” e posto a disposizione dell’A.G. di Tivoli.

Gli uomini del Commissariato di Villalba di Guidonia, dopo aver ricevuto una denuncia per truffa online per l’acquisto di un elettrodomestico dell’importo di 892 euro, hanno svolto accurate  ed approfondite indagini che hanno permesso di risalire ed identificare una banda di truffatori italiani, che operavano su internet. Dopo aver truffato gli acquirenti, convogliavano gli illeciti profitti su conti correnti esteri. I Poliziotti hanno denunciato tre persone che dovranno rispondere di  “associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro e truffa on line”, proseguendo nelle indagini per cercare di recuperare il denaro sottratto a numerose persone vittime dei criminali.

Gli Agenti del Commissariato di Velletri, diretti dal Dr. Roberto Cioppa, hanno denunciato per “furto aggravato” tre giovani, di cui due minorenni, per furto di un cellulare ad una ragazza nonchè di giubbotto, lasciato temporaneamente incustodito su una panchina nella villa comunale. Proseguono le indagini in relazione ad altre simili denunce ricevute

I Carabinieri del Nucleo Operativo  della Compagnia di Velletri, comandato dal S.Tenente  Marco Colì, hanno sorpreso due giovani romeni, P.P.C. di anni 24 e P.A.C di anni 21, ambedue con precedenti, che stavano rovistando all’interno dell’abitacolo di un’autovettura in sosta. I ladri, colti di sorpresa, dopo un tentativo di fuga, inseguiti sono stati bloccati  ed arrestati perchè responsabili di “concorso in furto aggravato”.

I Carabinieri della Stazione di Lariano, hanno sorpreso A.S.A. 28enne romeno che,  con arnesi da scasso, stava scardinando il portello metallico di un parchimetro posizionato su Via Roma. Alla vista dei militari,  si dava a precipitosa fuga rifugiandosi nell’abitazione dove veniva raggiunto ed arrestato per “tentato furto aggravato”

I Carabinieri della Compagnia di Subiaco, comandata dal capitano Gianfranco Galletta,hanno invece denunciato 9 persone per vari reati, segnalando 13 giovani  all’Ufficio Territoriale del Governo quali abituali assuntori di sostanze stupefacenti.

Tags
Back to top button
Close