Roma

Romano travestito da donna tenta la rapina in pizzeria ma viene messo in fuga dal gestore egiziano

cc rapinatore travestitoRintracciato, aggredisce  e manda in ospedale un Carabiniere

Roma, 6 aprile – Scorreva tranquilla la serata di Pasqua nella pizzeria di viale di Torre Maura, con gli avventori intenti a consumare la pizza quando è entrata una donna  che, armata di coltello, si è avvicinata al titolare,  un 59enne cittadino egiziano, intimandogli di consegnargli l’incasso.

L’egiziano reagiva prontamente mettendo in fuga, a mani vuote,  la “rapinatrice”.

I clienti, vista a scena, telefonavano al “112” che inviava immediatamente la pattuglia della Stazione Carabinieri  Alessandrina.

I militari, profondi conoscitori del territorio, dall’accurata descrizione fornita dai testimoni, consultandosi con il Maresciallo Leonardo Caiangos,  identificavano la “rapinatrice”, per L.P., un uomo 36enne noto alle Forze dell’Ordine.

I Carabinieri si recavano all’abitazione del rapinatore, rintracciandolo in casa, dove si era nascosto.

L.P., vistosi scoperto, si armava di un grosso bastone di legno col quale aggrediva i Carabinieri, colpendo un militare al polso ed al ginocchio ma veniva ugualmente immobilizzato con l’intervento di altri militari dell’Arma giunti nel frattempo in ausilio.

Mentre il Carabiniere  ferito veniva accompagnato al Policlinico per gli accertamenti clinici e, dopo essere stato medicato per le lesioni, dimesso, L.P. veniva   accompagnato in Caserma ed arrestato, dovendo rispondere di ” di tentata rapina aggravata, violenza, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale” e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tags
Back to top button
Close