Roma

Roma – Scoperta centrale di lavorazione e spaccio. Arrestati 2 peruviani e donna italiana.

cc centro cocaina lavorazioneOltre 2,5 kg di cocaina pura sequestrata.
Roma,16 novembre 2016 – Nonostante i mille accorgimenti usati dai pusher che operavano nel centro storico della Capitale  per approvvigionarsi della droga da immettere sul mercato,  con varie mimetizzazioni, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro comandata dal Maggiore Aniello Schettino, e della Stazione di Roma Macao comandata dal Maresciallo Liambo, sono riusciti ad individuare la potenziale  centrale dello spaccio  in un appartamento in via Villalago, estrema periferia della città.
Dopo aver studiato  le varie ipotesi ed il momento migliore per l’intervento,  gli investigatori dell’Arma hanno fatto irruzione nell’appartamento. L’intuizione dei Carabinieri si è rivelata perfetta,  trovando nell’interno due uomini peruviani, di 48 e 28 anni, e una donna italiana, di 20 anni, intenti alla lavorazione di cocaina, per un peso di oltre 2,5  kg in cristalli e in polvere, custoditi in sacchetti di plastica. Rinvenuti anche strumenti per la lavorazione e il confezionamento delle dosi. In particolare i Carabinieri hanno trovato pentole e mascherine anti fumi utilizzate per la trasformazione della sostanza da liquida a cremosa o in cristalli, stupefacente e materiale sottoposto a sequestro.  
I tre arrestati, sono stati portati in carcere a Rebibbia, per rispondere del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”
Back to top button