Roma

Cade elicottero antincendio, due morti

Incidente nel Reatino. Vittime pilota e un tecnico, un altro ferito gravemente

Rieti, 27 luglio, h.17,28 – (ansa) Un elicottero del servizio antincendio regionale del Lazio è caduto nei pressi del Lago del Salto, nel Reatino: morti il pilota e uno dei due tecnici a bordo, l’altro trasportato in gravi condizioni al Gemelli a Roma. Secondo la Protezione Civile il velivolo non era impegnato per un incendio, ma in un volo tecnico. Secondo Elitaliana, compagnia che svolge il servizio di elisoccorso per il 118, l’elicottero sarebbe caduto per la rottura del motore. Agenzia sicurezza volo (Ansv) apre inchiesta.

Era volo tecnico
L’equipaggio dell’elicottero As 350 non era impegnato in un intervento per un incendio, secondo la Protezione civile del Lazio, ma stava svolgendo un “volo tecnico per la conferma dell’abilitazione del personale”. Le vittime sono il pilota e un tecnico, un altro tecnico è rimasto ferito in modo grave. Il velivolo sarebbe caduto in uno spiazzo. Il pilota avrebbe tentato un atterraggio d’emergenza, ma il motore, secondo chi ha assistito all’incidente, avrebbe ceduto a pochi metri da terra facendo schiantare l’elicottero.

L’incidente è avvenuto a Varco Sabino, in provincia di Rieti e a coordinare i primi soccorsi è stata la sala operativa del 118 di Rieti inviando due autoambulanze, un’auto medica e due elicotteri dell’Ares giunti da Roma. Secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni ai soccorritori l’elicottero, poco prima di schiantarsi al suolo in radura che si trova in una gola del lago, avrebbe sorvolato lo specchio d’acqua per un lungo tratto sfiorando anche la diga del Salto. I vigili del fuoco di Rieti sono ancora al lavoro con i carabinieri di Cittaducale e stanno compiendo i primi rilievi.

Il Dipartimento della Protezione civile esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa di due membri dell’equipaggio dell’elicottero. Nel porgere le più sentite condoglianze ai familiari delle vittime – si legge in una nota – il Capo del Dipartimento, Franco Gabrielli, rinnova la stima e l’apprezzamento per il ruolo e lo spirito di abnegazione che caratterizza ogni giorno il lavoro degli uomini e delle donne dell’intero sistema nazionale di protezione civile. Al terzo membro dell’equipaggio, rimasto ferito nello stesso incidente, il Capo Dipartimento augura di superare questo difficile momento.

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha rivolto “le più sentite condoglianze anche a nome dell’Amministrazione regionale alle famiglie delle vittime. Una tragedia che ci addolora profondamente e sulle cui dinamiche sono certo verrà fatta al più presto piena chiarezza”.

La redazione esprime le sue condoglianze alla famiglia delle vittime e formula auguri di pronta guarigione al ferito

Back to top button