Roma

Aveva lasciato il figlioletto al gelo per giocare alle slot. Condannato per abbandono di minore

giudiceRoma, 17 gennaio 2017 –  Erano le 4 dell’8 gennaio quando la pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Ostia, aveva notato un bimbo di tre anni che nel gelo della notte,  solo a bordo di un’autovettura in sosta, piangeva. Il padre, M.A.P., 33 anni e padre di quattro figli,   veniva rintracciato in una vicina sala giochi, mentre era intento a giocare ad una slot machine.
Dopo aver affidato il piccolo alla madre, M.A.P. è stato arrestato.
Durante l’udienza di convalida, M.A.P. era costretto ad ammettere di aver lasciato il piccolo in macchina per salutare un amico e fare qualche giocata alle slot. Il tutto, a detta dell’uomo, sarebbe durato un quarto d’ora.
Il Giudice, in udienza, nel confermare la custodia in carcere dell’uomo, lo ha ritenuto colpevole del reato di ‘abbandono di minore’ condannandolo alla pena di tre anni e quattro mesi di reclusione. 
Back to top button