Cronaca

BRILLANTI RISULTATI DEI CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI ROMA PER UN NATALE SICURO

Fortemente voluta dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Col. Col. Maurizio Detalmo Mezzavilla  e con  l’impegno dei comandanti di gruppo di Roma col. Canio Giuseppe La Gala, di   Frascati col. Rosario Castello, di  Ostia col. Giovanni Adamo e del T en. Col. Mauro Conte, Comandante del Nucleo Radiomobile di Roma, nonostante le festività e l’assenza di personale, raddoppiata la presenza dei militari dell’Arma sulle strade per consentire un “Natale Sicuro”.

Nonostante le festività e la conseguente diminuita presenza  di personale, i militari dell’Arma che il Colonnello La Gala definisce “azionisti” dell’Istituzione e quindi debbono essere sempre più motivati e coinvolti nell’impegno morale rivolto all’assistenza del Cittadino, è stata   raddoppiata la presenza dei Carabinieri sulle strade per consentire un “Natale Sicuro”, secondo le linee guida del Comandante Provinciale Colonnello Detalmo Mezzavilla.
In questo spirito, in questi tre giorni, varie sono state le operazioni dei militari, delle quali ne citiamo alcune.
A Mentana, un giovane di 19 anni, dopo aver rubato un furgone, con altri due complici rimasti sconosciuti e per la cui identificazione sono in corso indagini, hanno consumato un furto in un bar asportando macchinette slot-machine, cambiasoldi e registratore di cassa. All’alt dei carabinieri, si sono dati alla fuga ma sono stati raggiunti e bloccati. Mentre due complici sono fuggiti, il 19enne, pregiudicato, è stato arrestato.
Ad Ostia, due giovani, prima ordinano dei gratta e vinci e poi, colpita la titolare, rapinano la tabaccheria, asportando i gratta e vinci e il danaro in cassa, fuggendo a bordo di un’auto. La richiesta di intervento al “112”, ha consentito di avviare le indagini che permettevano l’identificazione dei giovani. L’immediata perquisizione ha consentito di recuperare l’autovettura usata per la fuga, recuperare il bottino ed arrestarli.
Ad Anzio, i Carabinieri hanno eseguito l’ordine di carcerazione in esecuzione alla condanna ad anni 15 e mesi 4 di reclusione a carico dell’indiano K.V. perché l’11 aprile del 2009, a seguito di una violenta lite con il figlio di 21 anni perché il giovane non voleva attenersi alle regole culturali famigliari, lo uccise a coltellate
 
Per una rissa furibonda   al campo nomadi di Tor de’ Cenci,   i carabinieri hanno dovuto intervenire in forze per bloccare i contendenti delle due fazioni, che armati di spranghe, se le stavano dando di santa ragione tanto da provocare il ricovero di uno di loro per frattura ad una vertebra. 6 gli arresti.
 
Nei Castelli romani e sul litorale sud, i Carabinieri hanno effettuato oltre 500 controlli per accertare la corretta detenzione e custodia delle armi. Dal capillare controllo, sono state denunciate 15 persone e sequestrati 5 fucili e 2 pistole oltre ad un ingente quantitativo di munizioni di vario tipo e calibro, illecitamente detenuto. Ma oltre ad illeciti amministrativi, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frascati hanno rintracciato un cittadino italiano residente in provincia di Reggio Calabria ed un nomade di etnia rom, autori di una rapina ai danni di un distributore di carburante sulla Prenestina commessa nel dicembre 2009. I due, responsabili anche di detenzione abusiva di armi, sono stati identificati grazie alla comparazione delle impronte digitali ed al meticoloso esame delle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza.  
 
I Carabinieri della Stazione Trionfale hanno invece arrestato due egiziani, rispettivamente di 19 e 31 anni, perché  avevano picchiato e rapinato di 1600 euro un cittadino marocchino al quale avevano finto di voler vendere un’autovettura. Dopo la telefonata al 112, le ricerche dei due, il loro controllo ed il rinvenimento nell’auto, oltre che della refurtiva del malcapitato, anche 600 euro falsi.
 
I militari del Nucleo Radiomobile di Roma, sempre su segnalazione al “112” hanno invece rintracciato ed arrestato un cittadino romeno di 19 anni, perché in via Prenestina aveva rapinato del denaro a un cittadino del Bangladesh di 27 anni, minacciandolo con una lametta da barba e quindi colpendolo al volto con una spranga di ferro procurandogli lesioni guaribili in gg.20. La refurtiva è stata riconsegnata, in ospedale, alla malcapitata vittima.
 
I militari di Trionfale, invece, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato un veicolo,  condotto da un pregiudicato peruviano di 32 anni residente a Tivoli. A bordo, una connazionale ed una 47enne dell’Equador. Al responso del controllo con l’etilometro, i tre stranieri si sono scagliati contro i Carabinieri che hanno dovuto richiedere rinforzi prima di riuscire a respingere le violenze ed arrestarli. Quattro Carabinieri sono finiti in ospedale per le lesioni riportate che vanno da 5 a 25 giorni.
 
I Carabinieri della Compagnia Roma-Centro, invece, hanno arrestato 4  persone, di cui un italiano, una romena, un afgano e uno dell’Equador. per furti vari.
L’Arma di Porta Cavalleggeri invece, ha arrestato 3 romeni di anni 18, 27 e 43 anni, residenti a Ladispoli, sorpresi a rubare il portafogli ad una turista cinese .
 
Sono 6 invece i “topi d’appartamento”, tutti stranieri, sorpresi nella Capitale intenti a rubare in vari appartamenti temporaneamente vuoti per le vacanze.
 
I Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli, hanno arrestato due fratelli romani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. di 49 e 50 anni, di cui uno pescivendolo, sono stati sorpresi a spacciare hashish nel quartiere Eur. Dalla perquisizione personale, i  Carabinieri hanno rinvenuto decine di dosi di droga. La perquisizione, successivamente, è stata effettuata anche presso l’abitazione condivisa dai due fratelli, in cui sono stati rinvenuti  altri 300 grammi della stessa sostanza stupefacente, che era ben occultata.
E sempre i militari dell’Arma Roma Villa Bonelli, hanno sorpreso tre “vampiri” romeni, già con precedenti penali, intenti a “succhiare” benzina dalle ambulanze del deposito del Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana, tentando la fuga ma sono stati immobilizzati ed arrestati.
Certo che parlare di integrazione con chi ruba addirittura la benzina alle ambulanze con tutte le gravi conseguenze che avrebbero potuto causare, diventa proprio difficile!
 
Ma i Carabinieri, anche liberi dal servizio, svolgono il loro dovere. Così, un militare del Nucleo Operativo della Compagnia Montesacro, dopo aver effettuato gli ultimi acquisti natalizi, ha notato nell’area di parcheggio di un supermercato due pregiudicati intenti a forzare un’autovettura. Richiedendo l’intervento di una delle numerose pattuglie in sevizio per il “Natale Sicuro”, è intervenuto bloccandoli mentre sopraggiungevano i colleghi a dargli manforte.
E noi Cittadini, ancora una volta, ringraziamo l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato, con tutte le altre Forze di Polizia e di Roma Capitaleper il loro attivo contributo per il mantenimento dell’ordine e sicurezza nella Capitale.
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button