Cronaca

Arrestato un albanese, “Boss” della ricettazione

Ricambi autoROMA – Durante un normale controllo dei Carabinieri della Compagnia Roma Casilina, è stato fermato un uomo trovato in possesso di alcune dosi di marijuana.

L’uomo, un cittadino albanese di 43 anni già conosciuto alle forze dell’ordine, è risultato molto evasivo quando i Carabinieri gli hanno chiesto dove abitasse: nonostante la sua reticenza, i militari sono riusciti a risalire al suo domicilio, nella zona di Tor Vergata, e ad un capannone a sua disposizione, ubicato a Guidonia Montecelio. E’ stato proprio in questo posto che i Carabinieri hanno scoperto il motivo di tanta riservatezza: un “tesoro” composto da un’ingente quantità di materiale di ogni tipo, di provenienza furtiva, gelosamente custodite in ogni angolo della struttura. In particolare, i militari hanno sequestrato parti di auto (parabrezza, paraurti, sportelli, interni di abitacolo completi, serbatoi, cruscotti, treni di gomme, centraline elettroniche di veicoli di marche e modelli differenti), una coppia di targhe relative ad un’auto risultata rubata nella provincia di Pescara a giugno scorso, centinaia di attrezzi da lavoro (trapani, smerigliatrici, idropulitrici, decespugliatori, martelli pneumatici, motoseghe e gruppi elettrogeni). Sempre nel capannone, sono stati recuperati anche due iPhone 5, 5 telecamere, 5 fotocamere digitali, un PC portatile e 12 navigatori satellitari e 4 chitarre, tutto verosimile provento di furto, e circa 50 grammi di marijuana. Il materiale è custodito, in parte nella caserma della Compagnia Roma Casilina, in parte presso alcuni depositi giudiziari a cui è stato affidato. Il cittadino albanese è finito in manette con l’accusa di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Tags
Back to top button
Close