Cronaca

70enne raggirato dalla “fidanzata-badante” romena, che con il compagno, si era fatta consegnare un’ ingente somma

Piazza BolognaRoma – Aveva 67 anni il benestante pensionato romano residente nel quartiere Parioli,  quando l’aveva conosciuta nei giardinetti di Piazza Bologna, luogo dove si riuniscono gruppi di stranieri. Lei, bella presenza, cittadina romena, aveva 20 anni.

La giovane romena, fingendosi innamorata, si era poi fatta assumere quale badante. Con il tempo, d’accordo con il  compagno, 25enne romeno, promettendogli di sposarlo, l’aveva convinto a  vendere l’appartamento  dove abitava per 545.000 euro, facendosi dare somma di 300.000 euro. Sollecitato dalla “fidanzata”, l’anziano continuamente effettuava consistenti bonifici a favore della romena. L’ultimo preavviso di prelievo di 35.000 euro, ha però insospettito il personale della banca che ha informato il Luogotenente Antonio Di Mira, comandante della Stazione Carabinieri di Piazza Bologna. Il comandante predisponeva un servizio di appostamento nell’interno dell’istituto di credito. I Carabinieri, infatti, riuscivano ad ascoltare i due che, minacciando di lasciarlo solo, costringevano il pensionato  a scrivere l’ordine di bonifico. I militari intervenivano prontamente sequestrando la documentazione e procedendo all’arresto dei due per “truffa e circonvenzione di incapace”, associandoli in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Intercettato il conto della donna che aveva in attivo la sola somma di 50mila euro, anch’essa sequestrata. Nota di colore: l’anziano è stato poi sorpreso in banca mentre stava cercando di riscuotere la somma di 5.000 euro per pagare gli avvocati dei suoi truffatori…

Back to top button