Tennis

Tennis Internazionale d’Italia ATP 1000. Sinner batte Fognini e rimane solo

Derby crudele da record

Roma, 12 maggio 2022 – Al Tennis Internazionale d’Italia ATP 1000 fra Fabio Fognini, Numero 56 del Mondo, e Jannik Sinner, Numero 13, se lo aggiudica, dopo oltre due ore di battaglia, il rosso altoatesino per 6-2, 3-6 e 6-3.

Un derby che ha fatto segnare al Foro Italico la presenza record di 36.802 spettatori in una sola giornata.

Uno scontro crudele perchè ha messo troppo presto uno contro l’altro i due migliori esponenti di due generazioni tennistiche italiane.

Quattordici sono, infatti, gli anni di differenza fra Sinner e Fognini. Potrebbero essere quasi padre e figlio.

Flavia Pennetta, la miglior tennista italiana di sempre con la sua vittoria allo Slam Usa open del 2015, in tribuna a trepidare per suo marito Fabio e padre dei suoi tre figli Federico, Farah e Flaminia, potrebbe essere sua madre.

Match crudele dunque, perchè opponeva due colleghi ed amici della stessa famiglia azzurra, costretti ad eliminarsi uno con l’altro…

La folla sugli spalti non sapeva per chi parteggiare al pensiero che uno dei due dal campo avrebbe dovuto uscire sconfitto ed eliminato.

Passione, ma anche molta malinconia.

Il derby del tennis è iniziato alle ore 19 mentre attorno la folla calcistica di juventini ed interisti sciamava verso lo Stadio per il derby d’Italia di Coppa Italia.

Sul Campo Centrale, Fognini ha messo molto per carburare, quasi giocasse con il freno a mano tirato ed al 4 gioco subisce il primo break. Sinner, si porta rapidamente sul 5-1 per chiudere il set 6-2.

Dislivello troppo alto a favore dell’altoatesino? Si registra qualche novità nel nuovo tennis di Sinner che sta forgiando il nuovo coach Simone Vagnozzi. Per esempio, la palla corta associata alla prima accurata palla di servizio.

Fra i due c’è parità nei colpi vincenti, ma Fognini commette il doppio degli errori di Sinner.

Nella seconda frazione, la situazione si rovescia totalmente.

Si rivede il braccio del miglior Fognini che strappa il servizio al 4 game, dopo aver spaccato una racchetta per la rabbia di aver sbagliato una palla facile.

È una furia liberatoria la sua, perchè anzichè andare in crisi, il sanremese Fognini si fa più sicuro tanto che, con una magico rovescio lungo linea, si porta 4-2 per vincere il set, 6-3, in 43 minuti .

Sinner si limita ad osservare gli sviluppi .

Si va al terzo set nel massimo equilibrio. Sinner strappa il break al quarto gioco, ma Fognini è bravo a restituirgli lo sgarbo al game successivo, lasciando a zero Sinner.

Poi, quando tutto appare ancora agonisticamente aperto, Fognini, improvvisamente commette una serie di doppi falli che lo mettono decisamente in balia di Sinner, sempre accurato nei suoi servizi.

Set e match che si concludono con un nuovo 6-3.

Sinner, dunque accede agli ottavi.

Unico superstite agli Internazionali del tennis italiano colpito da una serie di forfait che hanno messo fuori causa le altre sue migliori pedine, Berrettini, Musetti, Sonego. Fra le donne, la Georgi e la Paolini.

Prossima avversario di Sinner è l’esperto serbo Filip Krajinović, Numero 36 del ranking.

Giacomo Mazzocchi

Giacomo Mazzocchi, giornalista professionista, è stato capo redattore di TuttoSport, capo della redazione sportiva di Telemontecarlo, direttore della comunicazione della Federazione Mondiale di Atletica Leggera e direttore della comunicazione della Federazione Italiana Rugby. Vanta una vasta esperienza suddivisa fra giornalismo scritto e video con direzione e gestione di giornali, pubblicazioni, redazioni televisive, telecronache, conduzioni e partecipazione televisive. Cura l'organizzazione e produzione tv di eventi e uffici stampa
Back to top button